Antonio Squicciarini – Senza titolo

Antonio Squicciarini – Senza titolo

Squicciarini Antonio

visionari, sognatori, innamorati, musici, viaggio nei ricordi, il venditore di stelle, il principe della notte, il mio mondo, i fiori dell'amore, la seduzione. farfalle innamorate, il signore di cuori, arca di noè, distinguersi, i paparazzi, amanti, amore metropolitano, motivo italiano, i paparazzi,donne al cafè,sogno felliniano,il poeta, ti cerco.., jazz,giullare, il cantautore,night, incontro, l'alba, la moto rossa,settembre, il gallo e la luna etc.

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 80×100

  • Codice prodotto: AAZZ002

Visualizzazioni 720

DESCRIZIONE


Antonio Squicciarini nasce a Bari il 4 luglio e, appena tredicenne, esordisce con una personale allo "Sporting Club" presso il cittadino Teatro Margherita e da quel momento sarà protagonista di numerose mostre sia collettive che personali. A 19 anni partecipa a Zurigo a una collettiva intitolata "I maestri del colore", avendo così la sua prima esperienza internazionale. Ne seguiranno numerose altre ad iniziare da quella di Francoforte nel 1978, Cannes nel 1979 e poi ancora Palma di Majorca, Heeswijk, Amsterdam, Pittsburg, New York. Oltre alle numerose collettive in tutta la regione Puglia, in virtù della partecipazione al gruppo Gap. Si avvicina alla scultura e conosce Bruno Cassinari che per tre anni sarà il suo maestro. Si trasferisce, poi, a Milano dove si iscrive all'Accademia di Brera e frequenta gli studi di grandi artisti contemporanei tra i quali Ernesto Treccani e Domenico Purificato.Assieme ad altri giovani artisti diviene il fondatore a Milano della corrente pittorica "Nuovo Realismo" e, sempre nella città lombarda, organizza mostre nei locali notturni, attività che gli meriterà la fascinosa definizione di "pittore della notte". Nel 1984, in occasione dell'inaugurazione della mostra di Domenico Cantatore presso il Castello Svevo di Bari, brucia più di cinquanta sue opere in segno di protesta contro l'indifferenza degli organi di cultura nei confronti dei giovani artisti. Nello stesso anno il casuale e fortunato incontro con lo scenografo Danilo Donati lo porta a vivere la sua unica esperienza cinematografica disegnando le scenografie per il film "Ginger e Fred" di Federico Fellini.va a saint paul de vence dove frequenta lo studio di marc chagall. E' del 1985 la partecipazione ad una mostra internazionale che si svolge a Parigi e, nel 1989, espone nelll'isola greca di Leros e ad Istanbul nel 1998. (10-05-201 esegue il manifesto dell'opera lirica "la bottega dei sogni" al teatro Petruzzelli a Bari). dopo seguiranno numerose personali in tutto il mondo. considerate le premesse artistiche antonio squicciarini è senza dubbio una certezza nel panorama artistico nazionale ed internazionale.

RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2018 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440