Alberto Ceppi – Libertà

Alberto Ceppi – Libertà

Ceppi Alberto

  • Tecnica: Scultura
  • Anno: 1992

  • Certificato:
  • Codice prodotto: mrib006

Visualizzazioni 213

DESCRIZIONE

L’iconografia di questo quadro ha sicuramente dei valori allegorici e può essere definita, in qualche modo, simbolista proprio per la sua allusione a significati sottesi. E’ un tipo di soggetto che può essere ricollegato al linguaggio artistico di pittori di fine Ottocento come Moreau, Bocklin o Puvis des Chavannes, che pur usando un linguaggio sostanzialmente figurativo elaboravano iconografie intellettualmente complesse, piene di riferimenti simbolici e allegorici. In questa scultura Alberto Ceppi elabora un’iconografia molto diretta e d’impatto sul tema della libertà. L’opera presenta, in una composizione essenziale, una mano tesa verso un uccello che si libra in volo.

La scultura è tipica della produzione dello scultore Alberto Ceppi, un artista la cui ricerca è caratterizzata da un linguaggio figurativo, attento all’esaltazione dei valori plastici. E così questa rappresentazione della “Libertà” si distingue proprio per quell’esaltazione del plasticismo che connota la ricerca di Ceppi. Un plasticismo ispirato a delle forme arrotondate e la cui essenzialità fa riferimento anche ad un gusto aperto alle influenze dell’architettura e del design. E così il soggetto viene realizzato tramite delle linee nette, razionali, dove alla connotazione dei dati sensibili si sostituisce un essenzialità, asciutta e lucida, che identifica il valore estetico dell’opera proprio nell’equilibrio dei suoi volumi. Anche in questa ricerca, divisa tra plasticismo ed essenzialità espressiva, tuttavia, non possiamo fare a meno di sottolineare l’abilità tecnica di un maestro come Alberto Ceppi nel dare forma ad una figura viva, grazie ad una materia scultorea dinamica e vibrante.

Alberto Ceppi è nato a Meda nel 1948, ed è scomparso nel 2018. Allievo di Francesco Messina, nella sua formazione è venuto in contatto con grandi maestri come Umberto Milani, Marino Marini, Luciano Minguzzi, Enrico Manfrini, Mauro Reggiani, Cristoforo de Amicis. Ha insegnato Ornato Disegnato al Liceo Artistico di Brera, incarico di ruolo che ha lasciato nel 1977 per dedicarsi alla libera professione. Sue sculture, vetrate e mosaici sono conservate presso chiese, musei, collezioni civiche, enti pubblici e privati italiani e stranieri. Ha esposto in centri culturali, musei, gallerie e presso pubbliche istituzioni. Ha inoltre partecipato a significative collettive in Italia e all’estero. Ha realizzato medaglie e opere che sono state assegnate a Papa Paolo VI e Giovanni Paolo II, al regista Franco Zeffirelli, a Michael Gorbaciov, a Kevin Kostner. Ha illustrato numerose pubblicazioni. Nel 1999 ha vinto il concorso indetto dalla Amministrazione comunale di Varedo per la realizzazione del primo monumento al mondo dedicato a tutti i caduti dell’Onu. Il monumento “Kosmos” è stato inaugurato nel marzo del 2001 alla presenza di Staffan de Mistura, iniziativa inclusa nell’agenda degli avvenimenti per il 2000 delle Nazioni Unite.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447