Albino Reggiori – Il santone

Albino Reggiori – Il santone

Reggiori Albino

Nella storia dell’arte spesso si può fare una netta distinzione tra correnti stilistiche figurative o astratte. Quando, però, l’obiettivo di un’artista è quello di rappresentare un oggetto che abbia riscontro con la realtà fenomenica ma, allo stesso tempo, sia carico di significati reconditi e simbolici, questo confine può diventare labile. Il Simbolismo o l’Espressionismo sono […]

  • Tecnica: Tecnica mista su tela
  • Dimensione: 100x70
  • Anno: 1972

  • Codice prodotto: VDOM001

Visualizzazioni 359

DESCRIZIONE

Nella storia dell’arte spesso si può fare una netta distinzione tra correnti stilistiche figurative o astratte. Quando, però, l’obiettivo di un’artista è quello di rappresentare un oggetto che abbia riscontro con la realtà fenomenica ma, allo stesso tempo, sia carico di significati reconditi e simbolici, questo confine può diventare labile. Il Simbolismo o l’Espressionismo sono correnti stilistiche emblematiche nell’aver interpretato la realtà in senso concettuale con una resa iconica delle immagini e un’interpretazione simbolica nell’uso del colore. Nella produzione pittorica di Albino Reggiori astratto e figurativo si mescolano quasi senza sorta di continuità, in un’originalissima estetica in cui a suggestioni dell’arte medievale si unisce una forte influenza cubista.

La visione pittorica da parte dell’artista Albino Reggiori è estremamente creativa e visionaria. Il mondo sensibile viene trasformato in una composizione eccentrica dal disegno complicato. Vi è un intricato ritmo di linee spezzate in uno spazio compresso, costruito su molteplici direttive, che deve più di qualcosa al cubismo. Tuttavia questa spiccata contemporaneità si fonde, in Reggiori, con una profonda suggestione dell’arte medievale. Lo possiamo constatare nella sintesi potentemente arcaica dei soggetti che ricorda le vetrate delle chiese gotiche (spesso citate nelle sue opere). Anche l’esuberanza cromatica si rifà alle vetrate e ai mosaici antichi. Tutta la superficie è un continuo gioco di dissonanze di colori dai toni vivaci e luminosi.

Albino Reggiori è stato un artista originario di Laveno Mombello, dove è nato nel 1933 e scomparso nel 2006. E’ stato incisore, pittore e ceramista. Ha cominciato come apprendista della Società Ceramica Italiana e, contemporaneamente, si diploma all’Istituto Professionale dove svolgerà anche il ruolo di docente. A partite dal 1955 comincia ad esporre i suoi lavori in diverse città italiane. Negli anni ’80 fu docente di Ceramica presso l’Accademia di Belle arti di Como.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447