Aldo Turchiaro – Uccelli meccanici

Aldo Turchiaro – Uccelli meccanici

Turchiaro Aldo

  • Tecnica: cartella con due litografie su cartoncino
  • Dimensione: 47x59
  • Anno: 1973

  • Certificato: Verifica in corso
  • Tiratura: esemplare n.12/99
  • Codice prodotto: MANN002

Visualizzazioni 157

DESCRIZIONE

I ritratti di animali nell’arte hanno origini antichissime, tanto da comparire anche sulle pitture rupestri di epoca primitiva. Per questioni di culto diversi tipi di animali compaiono nelle testimonianze di numerose civiltà di epoca antica. E’ soprattutto nel medioevo, nell’ambito del Gotico Internazionale, che le raffigurazione di animali si diffondono come veri e propri ritratti dal vero, sia all’interno di opere o nei quaderni di disegni e bozzetti. La presenza degli animali come soggetti nell’arte rimarrà costante fino all’epoca contemporanea.

Aldo Turchiaro ha una speciale predisposizione alle raffigurazioni di animali che interpreta con il suo stile personale. I soggetti di Turchiaro si pongono a metà strada tra una rappresentazione naturalistica, che propende verso una raffigurazione dettagliata, e una rielaborazione più creativa del soggetto che guarda ad una sorta di trasformazione meccanomorfica degli animali. In queste due litografie l’uccello e la lucertola sono composti da lastre metalliche fissate da viti e bulloni, così come le loro prede sono tramutate, creativamente, in manufatti tecnologici. Ci troviamo, dunque, di fronte ad un processo di devitalizzazione del soggetto che va a tutto vantaggio della composizione, permettendo a Turchiaro di dare libero sfogo alle proprie eccellenti doti di disegnatore. L’esecuzione, infatti, presenta un aspetto formale perfetto e ricco di dettagli, idoneo all’estetica surrealista-meccanica che connota questi soggetti.

Aldo Turchiaro è nato a Celico nel 1929. Si trasferisce a Roma dove diviene allievo di Renato Guttuso. In un primo tempo guarda anche a Carrà e De Chirico, ma poi aderisce al Realismo Espressionista. Ha partecipato alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale di Roma e nel 1973 ha vinto il Premio Fiorino a Firenze. E’ anche noto come illustratore avendo realizzato le illustrazioni per i libri di poesie di Rocco Scotellaro e Márcia Theóphilo.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440