Amedeo Modigliani – Senza titolo

Amedeo Modigliani – Senza titolo

Modigliani Amedeo

  • Tecnica: Disegno
  • Dimensione: 10,5 x 13,5
  • Anno: XX Secolo

  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Codice prodotto: GLAS007

Visualizzazioni 737

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine,  i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

L’opera è un eccellente disegno che ci mostra quale siano le peculiarità dello stile di Amedeo Modigliani, soprattutto nel genere a lui più caro, cioè il ritratto. Modigliani ha ben presente, nel suo linguaggio, l’Espressionismo (dal quale riprende il processo di sintesi del soggetto) e il Cubismo (per la possibilità di scomporre il soggetto mediante l’uso di un molteplice punto di vista). Modigliani riprende queste istanze, ma mentre nell’Espressionismo e nel Cubismo la sintesi e la scomposizione servivano a rappresentare dei concetti universali, delle idee, Modigliani si serve di questi mezzi per esaltare l’individualità dei personaggi ritratti. E così tramite la sua elegantissima linea grafica indaga le fisionomie, le scompone e le sintetizza allo stesso tempo, per scavare a fondo, non solo nei tratti somatici, ma anche nelle caratteristiche psicologiche del soggetto.

Amedeo Modigliani è stato un pittore originario di Livorno, città in cui è nato nel 1884. Tutta la sua carriera si è però sviluppata a Parigi, dove si trasferì nel 1906 e dove è scomparso nel 1924 a causa di una tubercolosi. Qui ebbe modo di conoscere l’ambiente delle avanguardie storiche, legandosi soprattutto al Cubismo, di cui però non fece mai parte. Sviluppò, infatti, un proprio stile originale basato su una linea grafica purissima. I suoi volti hanno sempre una parvenza di arcaico, piatti e iconici, con le deformazioni tipiche di un linguaggio artistico peculiare e personalissimo (colli lunghi, bocche increspate, occhi neri a mandorla).


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440