Pietro Annigoni – Nudo di donna

Pietro Annigoni – Nudo di donna

Annigoni Pietro

  • Tecnica: Stampa
  • Dimensione: 35x50

  • Codice prodotto: RMAR006

Visualizzazioni 255

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti, oltre alle interpretazioni naturalistiche proprie del Rinascimento e dei vari classicismi che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata del corpo umano, il nudo è stato protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel Cubismo, nell’Espressionismo e nel Surrealismo.

Così come nella produzione pittorica, anche nella sua opera incisoria di pregevolissima fattura possiamo ammirare la qualità tecnica del pittore Pietro Annigoni, soprattutto nella riproduzione della figura umana. Annigoni è un artista capace di una resa naturalistica totale, caratterizzata da un altissimo livello di purezza formale. L’anatomia del soggetto, in una posizione complessa, è rappresentata con grande verità in una forma morbida e levigata. I contorni sono indefiniti, grazie ad uno sfumato che permette al corpo nudo di interagire naturalmente con lo spazio. L’interazione del soggetto nello spazio e la sua vivezza e mobilità vengono poi accentuate ulteriormente dal suggestivo contrasto, spesso presente nelle incisioni di Annigoni, tra la levigatezza della figura umana e l’indefinitezza dello spazio che l’accoglie. In questo modo il fare artistico di Annigoni si carica, pur nella forza della tradizione, di istanze espressive contemporanee, la cui modernità è ravvisabile proprio nell’incompiutezza e nell’indeterminatezza della stesura. Bellissima è, inoltre, l’unità tonale di colori bruni di questa grafica policroma.

Pietro Annigoni (Milano 1910 – Firenze 1988). Nel 1947 fu firmatario, insieme a Gregorio Sciltian e ai fratelli Bueno del “Manifesto dei pittori moderni della realtà”, il quale teorizzava la piena adesione alla verità naturale per mezzo dell’uso di tecniche antiche usate nel Rinascimento. Questa adesione di Annigoni alla resa naturalistica dei soggetti lo portò ad essere un grande ritrattista, apprezzato dai più alti notabili europei, tanto che fu definito il “pittore delle regine”.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447