Anonimo scuola ottocentesca napoletana – Cristo e l’adultera

Anonimo scuola ottocentesca napoletana – Cristo e l’adultera

Quello della “pericope dell’adultera”, meglio noto come “Cristo e l’adultera” è un soggetto molto popolare nella storia dell’arte sacra. Si tratta di un episodio del Vangelo di Giovanni secondo cui una donna, condannata dai Farisei alla lapidazione per adulterio, venne portata dinanzi a Gesù per conoscere il suo parere. Fu in quell’occasione che venne pronunciata […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 92x71,5

  • Codice prodotto: ABRI001

Visualizzazioni 314

DESCRIZIONE

Quello della “pericope dell’adultera”, meglio noto come “Cristo e l’adultera” è un soggetto molto popolare nella storia dell’arte sacra. Si tratta di un episodio del Vangelo di Giovanni secondo cui una donna, condannata dai Farisei alla lapidazione per adulterio, venne portata dinanzi a Gesù per conoscere il suo parere. Fu in quell’occasione che venne pronunciata la famosa frase “chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Nel dipinto in oggetto viene rappresentato il momento fatidico in cui Gesù pronuncia la sua sentenza tra lo stupore degli astanti.

Il linguaggio dell’opera è perfettamente in linea con il carattere storicista e didascalico della pittura della prima metà del XIX secolo. L’impostazione del soggetto risulta chiara e la scena viene narrata in tutti i suoi dettagli. Lo stile ricalca un ambito accademico che insegue una precisione naturalistica nella descrizione, anche se notiamo (ed è questa un’altra caratteristica della pittura di storia ottocentesca di ambito romantico) una certa volontà di imitare un fare pittorico del passato, in questo caso di ambito quattrocentesco. Lo possiamo avvertire nella composizione che si sviluppa orizzontalmente e non nella profondità e nel plasticismo accentuato dei personaggi, i cui volumi sono esaltati dai panneggi delle vesti. In linea con il carattere neo- rinascimentale di questa opera è anche la scelta di una tavolozza dai colori vivi e brillanti, che si esprime soprattutto nella realizzazione delle vesti.

Come possiamo constatare dall’analisi di questa opera l’artista autore possiede un’ottima tecnica di ambito accademico, che gli permette di realizzare il soggetto con notevole resa naturalistica. Egli è un perfetto rappresentante della pittura storicista di epoca romantica, con una concezione del fare pittorico eminentemente didascalica e tesa al recupero della tradizione rinascimentale.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447