Antonio D’Abramo – Scacchiera

Antonio D’Abramo – Scacchiera

D'Abramo Antonio

  • Tecnica: Scultura in legno d'ulivo, tavolo in abete e base in abete e mogano
  • Dimensione: 120x120x90

  • Certificato: Autenticità dell'artista
  • Codice prodotto: ADAB003

Visualizzazioni 898

DESCRIZIONE

Antonio D’Abramo, Il legno: una materia malleabile

 

Antonio D’Abramo ha un rapporto speciale con la materia che ha eletto come strumento della sua espressione, il legno. Egli ha cominciato a scolpire questo materiale fin dalla prima adolescenza ed ha continuato finché non è diventato un artista affermato caratterizzato da una propria personalissima poetica. Scolpire il legno vuol dire sbozzare ed incidere una materia dura per ricavarne delle forme che possano comunicare l’universo interiore dell’artista. Ma per Antonio D’Abramo questa operazione assume una naturalezza fuori dal comune: è come se il legno, nelle sue mani, fosse una materia morbida e plasmabile che l’artista riesce a modellare a suo piacimento. Le sculture di D’Abramo assumono icasticamente l’aspetto di strutture duttili, provviste quasi di proprietà elastiche di corpi allungabili o rastremabili a piacimento. Ciò vuol dire riuscire ad infondere uno straordinario dinamismo e movimento vitale alla materia-legno il che ci porta ad apprezzare, anzitutto, la straordinaria capacità tecnica di Antonio D’Abramo ravvisabile anche in una notevole cura del dettaglio e della resa formale generale delle sue opere. Ma il discorso sulla “malleabilità del legno” si ricollega più profondamente, sul piano concettuale, all’estetica propria dello scultore pugliese. Infatti Antonio D’Abramo nel suo fare scultoreo parte sempre dalla natura, principalmente dalla figura umana, ma questa viene deformata dall’artista allo scopo di perseguire le sue finalità decisamente espressive.  L’umanità di Antonio D’Abramo è fatta di membra allungate che compiono contorsioni non naturali, quando addirittura le figure non sono smembrate e l’artista utilizza solo parti di corpi che si muovono in una spazialità irrazionale. Tutto ciò, di pari passo con la già citata abilità tecnica dello scultore nel saper riportare con cura il dettaglio anatomico o fisionomico, conferisce alle opere di D’Abramo uno straordinario vigore empatico. Così le deformazioni anatomiche si uniscono alle espressioni caricate dando vita ad immagini estremamente eloquenti sul piano della comunicazione delle emozioni. Anche rappresentandone solo dei particolari (una testa, delle mani) i soggetti di D’Abramo manifestano la loro espressività in maniera forte, anche drammatica. Per questo la sua arte può essere definita compiutamente espressionista sia nei mezzi che nelle finalità del suo processo creativo.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447