Arthur Wardle – Senza titolo

Arthur Wardle – Senza titolo

Wardle Arthur

  • Dimensione: 100x150
  • Anno: 1900

  • Codice prodotto: GIOT001

Visualizzazioni 423

DESCRIZIONE

Le rappresentazioni di animali nell’arte hanno origini antichissime, tanto da comparire anche sulle pitture rupestri di epoca primitiva. Per questioni di culto vari tipi di animali compaiono nelle testimonianze di diverse civiltà di epoca antica. E’ soprattutto nel medioevo, nell’ambito del Gotico Internazionale, che le raffigurazioni di animali si diffondono come veri e propri ritratti dal vero, sia all’interno di opere o nei quaderni di disegni e bozzetti. La presenza degli animali come soggetti nell’arte rimarrà costante fino all’epoca contemporanea. In questo dipinto il soggetto animalesco si unisce a quello della scena di genere incontrando un altro tema molto diffuso nella Storia dell’Arte, ovvero quello della scena di caccia. Arthur Wardle fu uno dei più importanti esponenti di questo genere pittorico nell’ambito dell’arte inglese tra XIX e XX secolo.

Arthur Wardle è un perfetto interprete della scena di caccia in tutte le sue regole codificate. Questo vuol dire che il suo linguaggio pittorico debba per forza di cose attenersi ad un’illustre tradizione pittorica che fa, innanzitutto, della mimesi il suo scopo principale. Per questo lo stile usato è quello di un rigoroso naturalismo sostenuto da un’eccellente tecnica di formazione accademica. L’artista sa riprodurre ogni particolare dei soggetti con una stesura pittorica sciolta. Gli animali sono descritti in ogni dettaglio anche nel dinamismo complesso di una scena molto movimentata. L’impostazione classica del fare pittorico di Arthur Wardle è inoltre ravvisabile nella sua tavolozza che si fonda su una perfetta unità tonale ed atmosferica della superficie del dipinto.

Arthur Wardle 1860-1949. Nato a Londra la sua prima mostra è stata uno studio degli animali lungo il Tamigi che gli ha garantito da subito grandi riconoscimenti in quel genere pittorico e di ricevere un ingente quantità di commissioni. Fino al 1936 ha esposto più di 100 opere alla Royal Academy, così come alla Society of British Artists a Suffolk Street. Ha dipinto una grande varietà di soggetti animali sempre con la stessa qualità. È considerato altrettanto abile nelle più svariate tecniche olii, acquerelli e pastelli, ed è stato premiato alla Pastel Society nel 1911 diventando membro del Royal Institute of Painters in Water Colors nel 1922. Nel 1931 ha tenuto la sua prima mostra personale a la Fine Art Society e nel 1935 la Vicar’s Gallery ha allestito una mostra dei suoi capolavori. Espose le sue opere anche a Parigi.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447