Artista sconosciuto – Autoritratto di Rubens (copia d’autore) – DMAG001

Artista sconosciuto – Autoritratto di Rubens (copia d’autore) – DMAG001

  • Tecnica: Olio
  • Dimensione: 25x33

  • Codice prodotto: DMAG001

Visualizzazioni 117

DESCRIZIONE

L’autoritratto è un genere che ha amplissima diffusione in tutta la storia dell’arte fino ai nostri giorni. Le prime testimonianze si trovano già in epoca medievale, ma non come genere autonomo, bensì contestualizzato all’interno di un’opera. Con lo svilupparsi dell’autoconsapevolezza dell’artista e del suo ruolo, già nel Rinascimento l’autoritratto, soprattutto quello ambientato in altre opere, comincia ad avere una certa diffusione. Le prime prove di autoritratto autonomo, invece, nascono a partire dal XVI secolo. Spesso l’autoritratto dell’artista costituisce una sorta di manifesto stilistico per il pittore che lo ha concepito. L’opera in oggetto è ispirata ad uno dei tanti autoritratti eseguiti da Pieter Paul Rubens, probabilmente quello realizzato nel 1623 e conservato presso la Royal Collection di Windsor.

Come presuppone il modello ripreso da Rubens in questa opera, effettuando un’analisi stilistica e formale, possiamo notare come prevalga uno spirito barocco. È un’opera che senza dubbio si ispira al grande naturalismo seicentesco che, con l’intenzione di riparare ai presunti errori compiuti dal Manierismo, si ricollegava direttamente ai grandi maestri del Rinascimento maturo. Da qui, dunque, la volontà di ottenere una resa naturalistica totale che, tuttavia, si esprime in un atmosferismo compassato rispetto al prototipo seicentesco. Il soggetto, infatti, interagisce con lo spazio in modo equilibrato, con uno sfumato leggero che rende i suoi contorni indefiniti e la carne morbida al tatto. La luce colpisce il soggetto cadendo dalla nostra sinistra, creando zone d’ombra sul viso con perfetta verosimiglianza. Straordinaria è la connotazione fisionomica del volto del soggetto, così come estremamente coinvolgente è la sua espressione solenne ed austera che presuppone una profonda introspezione psicologica. Tipicamente seicentesca è la gamma cromatica che vede una prevalenza di tonalità scure.

Come possiamo constatare dall’analisi di questa opera l’artista esecutore di questa copia di autore possiede un’ottima tecnica pittorica che gli permette di replicare una maniera tipicamente seicentesca. Il suo linguaggio è caratterizzato da un’ottima resa naturalistica ed una stesura del colore molto complessa. Rispetto ai prototipi barocchi, tuttavia, egli sembra mantenere un più ricercato equilibrio formale, evitando effetti eccessivi di atmosferismo.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440