Attilio Alfieri – Mazzo di fiori

Attilio Alfieri – Mazzo di fiori

Alfieri Attilio

  • Tecnica: Olio su tavola
  • Dimensione: 60,2 x 44,7
  • Anno: 1957

  • Certificato: Firma sul retro
  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Codice prodotto: LSAG004

Visualizzazioni 808

DESCRIZIONE

I fiori come soggetto autonomo cominciano a comparire all’interno delle “nature morte”, genere che vede la luce agli inizi del XVII secolo. In seguito l’attenzione dei pittori per il mondo floreale, soprattutto con gli impressionisti, si fa sempre maggiore, in quanto occasione straordinaria per catturare vibrazioni cromatiche e luminose. Così i fiori vengono rappresentati non solo nei vasi, ma anche immersi nel loro paesaggio naturale. Se all’inizio della sua storia era un pretesto per i pittori per cimentarsi in una riproduzione fotografica della realtà, con l’arte contemporanea il soggetto dei fiori diventa anche un modo di interpretare la realtà.

Il pittore di origine marchigiana Attilio Alfieri è riuscito a raggiungere uno stile compiutamente post-impressionista di grande impatto estetico ed emotivo. Innanzitutto egli esercita una notevole sintesi sui soggetti, ma tale sintesi avviene tramite il colore. Ne consegue che la stesura è fondamentale: le pennellate, larghe e corpose, acquisiscono un grande valore strutturale, nell’individuare i volumi degli oggetti; il colore trasferisce sulla tela vibrazioni cromatiche, rimpolpando gli oggetti di vita. Quella di Alfieri, con le sue cromie accese e brillanti, è una pittura carica di lirismo esistenziale.

Attilio Alfieri è nato a Loreto nel 1904. Inizia a lavorare come affrescatore e decoratore e nel 1923 si trasferisce a Milano, dove scompare nel 1992. A Milano Alfieri completa la sua formazione frequentando corsi serali all’Accademia di Brera e al Castello Sforzesco. Fondamentale fu la vicinanza con Birolli, i chiaristi e il gruppo Corrente. La prima mostra personale è del 1934 al Circolo Filologico di Milano. Partecipa a varie edizioni della Quadriennale di Roma, della Biennale di Venezia e del Premio Bergamo. Nel 1939 diventa docente di Affresco e Decorazione alla Scuola Unitaria di Milano.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447