Aurelio Barbalonga – Barche a Porto Recanati

Aurelio Barbalonga – Barche a Porto Recanati

Barbalonga Aurelio

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 60x50
  • Anno: 1971

  • Codice prodotto: MVEG001

Visualizzazioni 142

DESCRIZIONE

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una delle maggiori aspirazioni per gli artisti di ogni epoca. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo. L’artista Aurelio Barbalonga è specializzato nella produzione paesaggistica che declina in tutte le sue varianti tematiche. Le sue opere, infatti, contemplano sia il paesaggio rurale, che quello urbano, ma anche la marina, come nel presente dipinto.

I paesaggi di Aurelio Barbalonga mostrano una notevole impostazione tecnica e di composizione. I suoi soggetti sono costruiti quasi interamente tramite il colore che egli sa distribuire con sciolte pennellate cariche di vibrazioni luminose. In questo modo i suoi dipinti acquisiscono un marcato carattere di immediatezza e di freschezza che si accompagna, tuttavia, ad un rilevante realismo nella descrizione della natura e della realtà fenomenica carica di dettagli e particolari. Da un punto di vista più strettamente tecnico nel lavoro eseguito da Aurelio Barbalonga risulta fondamentale la coerenza tonale che egli sa garantire ai suoi dipinti. Tutta la superficie pittorica è infatti modulata su un’intonazione dominante che determina l’unità dell’opera. Di conseguenza il paesaggio così costruito viene caratterizzato da una perfetta coerenza spaziale, tramite i sottili passaggi luministici, e una puntuale descrizione della situazione atmosferica.

Aurelio Barbalonga è nato a Palermo nel 1922 ed è scomparso a Bologna nel 2003. Durante la guerra ha subito la prigionia in Grecia ed ha partecipato alla lotta partigiana. Dal 1946 stabilisce vari rapporti culturali in Francia, Inghilterra e Olanda. Nel 1956 fonda una scuola d’arte nelle Marche. Nel 1964 si trasferisce a Bologna dove fonda la Schola Pictorum che avrà uno straordinario successo. Ha partecipato a numerose mostre sia in territorio nazionale che internazionale.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440