Enzo Cangi – Senza titolo

Enzo Cangi – Senza titolo

Cangi Enzo

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 50x70

  • Codice prodotto: AAMA010

Visualizzazioni 209

DESCRIZIONE

Il genere della “Natura Morta” vede la luce agli inizi del XVII secolo. Consiste nella rappresentazione di composizioni di soggetti inanimati, nella maggior parte dei casi fiori o frutta. Se all’inizio della sua storia era un’occasione per i pittori per cimentarsi in una riproduzione naturalistica o fotografica della realtà, con l’arte contemporanea la “Natura Morta” diventa anche un modo di interpretare la realtà. Infatti, come accadrà per esempio nell’avanguardia cubista o in Giorgio Morandi, la ricerca profonda sugli oggetti verrà finalizzata ad una rappresentazione concettuale, portata oltre il semplice dato sensibile.

Guardando questa opera è evidente come Enzo Cangi, nell’esecuzione del genere della “Natura Morta” guardi con particolare attenzione ad uno dei principali maestri in questo ambito, Giorgio Morandi. Egli dunque attua un profondo processo di riflessione sugli oggetti allo scopo di ricavare la loro immagine più viva. In questo procedimento il pittore è aiutato dalla luce che investe la composizione conducendo l’artista ad attuare quel processo di riduzione degli oggetti fino a farne rimanere la vera essenza. Ciò che resta è un’immagine quasi diafana ma estremamente viva e mobile, scossa da vere proprie vibrazioni esistenziali (oltre che luminose). Altro elemento fondamentale, comune anche alle nature morte di Morandi, è ovviamente la perfezione formale e l’equilibrio della composizione (che in Cangi investe anche la produzione paesaggistica) che guardano alla grande tradizione della pittura italiana.

Enzo Cangi è stato un pittore originario di Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo, nato nel 1938 e scomparso nel 1974. La ricerca di Enzo Cangi si è distinta soprattutto nello sviluppo di una pennellata che nasce come post- impressionistica ma che arriva a caricare gli oggetti raffigurati di vibrazioni esistenziali. In questo senso un sicuro modello di riferimento sarà stato Giorgio Morandi, come possiamo intuire dalla ricca produzione di nature morte di vasellame e bottiglie. Altro grande filone di cui è ricca l’attività di Enzo Cangi è quello del paesaggio rurale tipicamente toscano, legato soprattutto al realismo minimale e razionalista di Ottone Rosai.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440