Carmelo Conte – Senza titolo

Carmelo Conte – Senza titolo

Conte Carmelo

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 60x80

  • Codice prodotto: abin002

Visualizzazioni 328

DESCRIZIONE

Le tematiche a sfondo sociale nell’arte cominciano a prendere rilievo verso la metà del XIX secolo, in concomitanza con il diffondersi della questione sociale nelle varie società europee. L’opera di pittori come Millet o Daumier, per esempio privilegiava soggetti legati alla vita nei campi, il lavoro in fabbrica o gli scioperi. In Italia tra i primi pittori molto impegnati su temi sociali ricordiamo Pellizza da Volpedo e, in epoca contemporanea, Renato Guttuso. Anche Carmelo Conte si inserisce in questa linea ed i suoi soggetti preferiti sono proprio pescatori, contadini o le loro mogli, rappresentati tramite il suo linguaggio artistico originale e personale nel quale alla contemporaneità si unisce una descrizione autentica e sincera di una tipica realtà pugliese.

La produzione artistica di Carmelo Conte si innesta perfettamente in un filone pittorico che unisce tematiche realiste ad un linguaggio tendenzialmente cubista-espressionista. Infatti se il soggetto è rivolto al mondo del lavoro e delle classi popolari lo stile prevede un’interpretazione sintetica della realtà che privilegia l’indagine dei volumi e delle forme. In uno spazio complesso tutto viene semplificato per esaltare i valori plastici dei soggetti, in un linguaggio arcaico e primordiale. Le linee nette della composizione e il largo tratto pittorico, strutturale, costruiscono persone e cose in forme squadrate, fortemente plastiche, sottolineandone la forza espressiva immutabile nel tempo. Il colore interviene superando la realtà sensibile e acquisendo, coerentemente, dei significati simbolici e spirituali.

Carmelo Conte, pittore e scultore, nasce nel 1946 a Latiano in Puglia, dove vive e lavora. Dopo i primi anni di studio presso la Scuola d’Arte di Grottaglie prosegue la formazione da autodidatta. Il suo itinerario artistico inizia nel 1967 e, partendo dalla civiltà contadina, giunge, nel tempo, a sviluppare temi di ampio respiro alternando pittura a scultura. Realizza numerose mostre in molte città d’Italia tra le altre: a Firenze, Mestre, Milano, Ferrara, Padova, Pordenone, Lecce, Taranto, Brindisi, Legnano, ed anche all’estero, riscuotendo giudizi sempre positivi dai critici più qualificati. Famose le sue opere monumentali: “Al Carabiniere” in Francavilla Fontana (Br), alle “Vittime del Caporalato” in Oria (Br), al “Milite Ignoto” in Torre S. Susanna (Br), al Beato Bartolo Longo a Pompei, “ La Terra Risorta e le porte del cielo” al Cimitero di Latiano, in Francia il monumento agli Aviatori del S.A.R. deceduti in un incidente di volo nel 2008.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447