César Baldaccini – Index

César Baldaccini – Index

Baldaccini César

  • Tecnica: Fusione bronzo
  • Dimensione: 3,7 x 21,7 x 4,2
  • Anno: 1972

  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Tiratura: 243/600
  • Codice prodotto: APLU002

Visualizzazioni 963

DESCRIZIONE

Uno dei concetti più importanti nell’ambito della storia delle produzioni artistiche è stato quello della “mimesi”, ovvero il bisogno dell’uomo di imitare, riprodurre la natura, ciò che lo circonda. Dove con natura si intende tutto ciò che può essere compreso attraverso i cinque sensi, in poche parole la realtà fenomenica. Si possono considerare tendenze figurative nell’arte quelle che, nella rappresentazione del mondo, si attengono di più a questa dimensione oggettiva e sensoriale, lasciando poco spazio all’astrazione e all’interpretazione soggettiva.

Molto più noto per le sue sculture realizzate compattando rottami di automobili quello delle dita è un altro tema iconografico presente nella produzione di César Baldaccini. Molto conosciuta è la sua scultura “Le Pouce” davanti all’edificio de “La Defense” a Parigi. Si tratta di una riproduzione in scala gigantesca del pollice dell’artista, della sua impronta digitale. Per César, uno degli esponenti più importanti del Noveau Realisme, la realtà va rappresentata in modo icastico, persino banale. Così in questa scultura l’indice viene proposto con un atteggiamento iperrealista, mostrandone tutte le pieghe, le escoriazioni e la consunzione. Estremamente suggestivo è poi l’assemblaggio dell’opera, con il blocco compatto che, accogliendo la scultura del dito, ne rileva, allo stesso tempo, l’impronta.

César Baldaccini, meglio conosciuto come César, è nato a Marsiglia nel 1921 e deceduto a Parigi nel 1998. E’ stato uno dei più importanti scultori delle tendenze materiche e del Noveau Realisme. Si mise in luce a partire dagli anni ’50 per l’uso di materie inconsuete nelle sue sculture. I suoi elementi vanno dal ferro grezzo riciclato dalle industrie metallurgiche, saldato con la fiamma ossidrica, fino ai materiali poveri, consumati, scarti della società del consumo di massa. La prima mostra personale è stata a Parigi nel 1954. Due anni dopo partecipa alla Biennale di Venezia. A partire dagli anni ’60 iniziò la serie dei rottami di automobili compattati. Molto interessanti furono anche i suoi happenings tra il 1967 e il 1970.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447