Claudio Bonichi – Chiaretta con la tutina azzurra

Claudio Bonichi – Chiaretta con la tutina azzurra

Bonichi Claudio

  • Tecnica: Serigrafia su lastra

  • Certificato:
  • Tiratura: 173/250
  • Codice prodotto: GSCH009

Visualizzazioni 552

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione della figura umana è un’espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti, oltre alle interpretazioni naturalistiche, proprie del Rinascimento e dei vari classicismi, che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata, la figura umana è stata protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel cubismo, nell’espressionismo e nel surrealismo.

Lo stile di Claudio Bonichi, nelle sue nature morte e nei suoi nudi, tende sempre ad un originale iperrealismo. Si nota, infatti, una volontà dell’artista di riportare sull’opera, oggettivamente, con fredda lucidità, i dati sensibili che ha di fronte agli occhi, tanto da annoverare la sua produzione alla metafisica. L’artista inoltre mostra di possedere una straordinaria tecnica, che ricorda il Rinascimento e la pittura fiamminga, nella precisione con cui riproduce i vari materiali e gli effetti della luce incidente su di essi. Nonostante la loro oggettiva evidenza e pur evitando effetti atmosferici troppo accentuati, la tecnica di Bonichi è tale da inserire in modo naturale gli oggetti nello spazio, con una continuità e indefinitezza di contorni. Bonichi è un maestro negli effetti di luce soffusa che danno vita a quello spazio decontestualizzato che accogli i suoi soggetti minimali.

Claudio Bonichi è nato a Novi Ligure nel 1943 ed è scomparso a Roma nel 2015. Protagonista della lunga stagione della Nuova Metafisica, le sue opere sono presenti in musei quali: MuMi – Museo Michetti in Abruzzo, Musei di Villa Torlonia a Roma, Museo d’Arte dello Splendore a Giulianova.Nel 2012 la Francia lo ha omaggiato con una straordinaria mostra, curata da Marco Bussagli, al Museo di Montparnasse riproponendo l’itinerario di una grande famiglia di artisti: lo zio Gino Bonichi meglio noto come Scipione, tra gli animatori della Scuola romana all’inizio degli anni Trenta; il nonno materno Eso Peluzzi, altro importante pittore del primo Novecento italiano.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447