Alberto Della Casa – Senza titolo

Alberto Della Casa – Senza titolo

Della Casa Alberto

  • Tecnica: Olio su tavola
  • Dimensione: 40x50

  • Codice prodotto: CLOM001

Visualizzazioni 186

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine, i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

Lo stile del pittore Alberto Della Casa in gran parte delle sue opere, si caratterizza per l’elaborazione di un linguaggio tendenzialmente espressionista. L’artista vuole andare oltre ciò che viene percepito dai sensi per estrapolare la vera essenza della realtà e comunicarla sulla tela in modo molto eloquente. Per questo egli parte sì dalla realtà fenomenica, ma la trasfigura tramite un processo di sintesi che riduce i particolari fisionomici e trasforma i soggetti in icone. Anche in questa figura femminile possiamo constatare come l’immagine sia immobile e centrale e venga delineata tramite un segno semplice in una piattezza di volumi. Tutti questi elementi insieme costituiscono la potenza espressionistica del fare pittorico di Alberto Della Casa. Potenza che si fonda anche su una precisa scelta estetica che ribadisce il carattere espressionistico delle sue opere, cioè quella di propendere per una accentuata monocromia di toni bruni, che connota sia il soggetto che lo spazio che lo ospita.

Alberto Della Casa, detto “Il Cervese”, è nato a Ravenna città dove vive e lavora. Si è formato presso i corsi di pittura di Umberto Folli e di grafica di Toni Zancanaro. Tra le mostre più importanti alle quali ha partecipato ricordiamo quelle presso la Galleria il Torchio di Modena nel 1974, Galleria Varoli di Ravenna per dieci anni dal 1975, Galleria Karima di Ravenna nel 1977, Galleria Teatro Titano di San Marino nel 1978, Galleria Noisy Leroi di Parigi nel 1981. Sue opere figurano in collezioni pubbliche e private di Parigi, Londra, New York, dove ha soggiornato e lavorato per molto tempo, inoltre sue opere sono visibili presso il Ministero del Lavoro, la Presidenza del Consiglio, e negli uffici del cerimoniale del Presidente della Repubblica a Roma.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440