Elvio Marchionni – Maternità – Maternità – Preghiere

Elvio Marchionni – Maternità – Maternità – Preghiere

Marchionni Elvio

Le tele sono rispettivamente di dimensioni: 25×35 45,5×69,5 27×78,5

  • Tecnica: Serigrafia ritoccata a mano e disegno su carta antica e trattata

  • Certificato: Certificato Art&Co e artista
  • Codice prodotto: GBATT003

Visualizzazioni 282

DESCRIZIONE

Le tele sono rispettivamente di dimensioni:

  • 25×35
  • 45,5×69,5
  • 27×78,5

Le prime due opere sono ispirate al soggetto della Madonna col Bambino, mentre la terza è una composizione di figure femminili, che Marchionni realizza sempre dandone un’interpretazione classicista. Il linguaggio artistico si ispira all’antichità classica, greca e romana, nonché al suo recupero in epoca rinascimentale. Tutto ciò si traduce in un’esecuzione che ha come obiettivo principale quello della mimesi, ovvero il bisogno dell’uomo di imitare, riprodurre la natura, ciò che lo circonda. Insieme alla resa naturalistica l’altro concetto fondamentale, per i parametri del Classicismo, è quello dell’unità dell’opera d’arte, attraverso un’armonica corrispondenza fra tutte le sue parti.

Nell’ideazione e nell’esecuzione delle sue opere Elvio Marchionni propende sempre per una composizione ispirata alla grande tradizione della pittura italiana rinascimentale o tardo gotica, ma con una tendenza marcatamente classicista. L’artista mette, così, in opera una specie di operazione filologica tipicamente quattrocentesca, consistente nel recupero archeologico di temi dell’arte classica greca e romana. Anche la modalità interpretativa mostra un plasticismo accentuato inserito in uno spazio prospettico brunelleschiano ispirandosi alle ricerca di Piero della Francesca, Paolo Uccello o Mantegna. Marchionni però rielabora il modello lavorando soprattutto sulla patina di antichità, producendo ad arte il degrado stesso dell’opera che ne aumenta il fascino ed il valore. Inoltre, nel suo citazionismo che guarda al Trecento ed al Quattrocento, introduce un forte elemento di contemporaneità nella sua concezione spaziale complessa e non univoca che fa riferimento al Cubismo e nell’astrazione metafisica che contraddistingue i suoi soggetti.

Pittore nato a Spello nel 1954. Tutta la sua ricerca artistica è fondata sul recupero della memoria e delle emozioni del passato. I suoi dipinti appaiono come frammenti di affreschi strappati, citazioni della pittura umbra quattrocentesca di cui Marchionni è un grande conoscitore. Le sue sculture presuppongono lo studio dell’armonia e delle proporzioni rinascimentali. Tuttavia, tale percorso di recupero della memoria, si fonde, in Marchionni, ad un’accurata ricerca sul linguaggio artistico nei confronti di una sensibilità contemporanea.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447