Elvio Marchionni – Strappo N. 19

Elvio Marchionni – Strappo N. 19

Marchionni Elvio

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. […]

  • Tecnica: Tecnica mista su tavola
  • Dimensione: 100x95
  • Anno: 1994

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: IBAE003

Visualizzazioni 947

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti oltre alle interpretazioni naturalistiche, proprie del Rinascimento e dei vari classicismi, che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata del corpo umano, il nudo è stato protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel Cubismo, nell’Espressionismo e nel Surrealismo.

L’opera è straordinaria nel mostrare quanto Marchionni sappia realizzare, ad arte, un manufatto che sembra antico, ma che in realtà contiene una straordinaria sensibilità estetica contemporanea. E così anche questa opera sembra un affresco murale antico, ricoperto interamente da un’affascinante patina e da segni di degrado inseriti con maestria da Marchionni. Paradossalmente, però, questo manufatto antico propone una composizione caratterizzata da una forte suggestione metafisica, proprio nel suo citazionismo classico e medievale e nell’atmosfera di enigma silenzioso e senza tempo.

Elvio Marchionni è un artista nato a Spello nel 1954. Tutta la sua ricerca artistica è fondata sul recupero della memoria e delle emozioni del passato. I suoi dipinti e le sue sculture appaiono come frammenti di affreschi strappati, e citazioni della pittura umbra quattrocentesca, di cui Marchionni è un grande conoscitore. Le sue sculture presuppongono lo studio dell’armonia e delle proporzioni rinascimentali e riportano il fascino di antichi reperti. Tuttavia, tale percorso di recupero della memoria, si fonde, in Marchionni, con un’accurata ricerca sul linguaggio artistico nei confronti di una sensibilità contemporanea.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447