Fernanda Palvarini – I putti

Fernanda Palvarini – I putti

Palvarini Fernanda

  • Tecnica: Olio
  • Dimensione: 140x80
  • Anno: 1980

  • Certificato: verifica in corso
  • Codice prodotto: LTEV002

Visualizzazioni 196

DESCRIZIONE

Quello del putto, ovvero della figura di bambino dotato di ali, è uno dei motivi iconografici più ricorrenti e diffusi in tutta la storia dell’arte occidentale. Esso deriva direttamente dalla classicità greca e romana e nasce come rappresentazione di Eros/Cupido, dio dell’amore o, più genericamente, come figura di amorino. La figura del putto, proprio per la sua appartenenza alla cultura classica, viene ripresa in modo sistematico nel Quattrocento umanistico. Fu in principio Donatello ad usare il putto come motivo decorativo nelle sue famose Cantorie, ispirate al modello degli antichi sarcofagi. In seguito, soprattutto a partire dal XVI secolo, la figura del putto entra a far parte attivamente delle grandi scene religiose, subendo la trasposizione dalla mitologia classica alla religione cristiana e assumendo il ruolo di angelo dalle sembianze infantili. Nel XVII secolo è un motivo iconografico popolarissimo, soprattutto in ambito barocco, anche mediante la rappresentazione della sola testa con le ali.

Lo stile della pittrice Fernanda Palvarini si distingue per un’eccellente tecnica disegnativa. Come possiamo vedere in tutte le sue opere, infatti, l’aspetto più saliente della rappresentazione è costituito dalla sua verità. Innanzitutto i fiori, protagonisti assoluti della produzione di questa pittrice, sono riportati in ogni dettaglio e perfettamente caratterizzati in volumetria e cromatismo. Notevole è anche il gioco delle luci e delle ombre, che vivacizza ulteriormente i suoi dipinti aumentandone il realismo. Questa opera fa parte di una serie di ovali realizzati su tavola in cui il soggetto dei fiori viene accostato ad altri soggetti di genere, come quello dei putti in volo.

Fernanda Palvarini è un’artista di origine bresciana. Ha esposto le sue opere in moltissime importanti rassegne anche all’estero. Ricordiamo, tra le tante, le mostre presso il Castello di Orzinuovi, l’Hotel de Paris di Montecarlo, a Dallas, New York, Lugano, Zurigo, al Casinò di Sanremo e di Montecarlo. Nel 2004 ha ricevuto a Santo Domingo l’oscar “Premio pittura nel mondo”. E’ stata recensita dal critico Vittorio Sgarbi che l’ha definita “un’erede dell’espressionismo francese”. Nel 2007 ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città di Ragusa. Nel 2013 ha donato un proprio dipinto a papa Francesco.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447