Fernando Masi – Senza titolo

Fernando Masi – Senza titolo

Masi Fernando

L’iconografia di questo quadro ha sicuramente dei valori allegorici e può essere definita, in qualche modo, simbolista proprio per la sua allusione a significati sottesi. E’ un tipo di soggetto che può essere ricollegato alle estetiche di pittori di fine Ottocento come Moreau, Bocklin o Puvis des Chavannes, che pur usando un linguaggio sostanzialmente figurativo […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 49x45

  • Codice prodotto: ACON001

Visualizzazioni 791

DESCRIZIONE

L’iconografia di questo quadro ha sicuramente dei valori allegorici e può essere definita, in qualche modo, simbolista proprio per la sua allusione a significati sottesi. E’ un tipo di soggetto che può essere ricollegato alle estetiche di pittori di fine Ottocento come Moreau, Bocklin o Puvis des Chavannes, che pur usando un linguaggio sostanzialmente figurativo elaboravano iconografie intellettualmente complesse, piene di riferimenti simbolici e allegorici. Il soggetto, con i quattro personaggi che avanzano in un paesaggio decontestualizzato, esprime un grande senso di solitudine e sicuramente implica delle riflessioni di tipo esistenzialista. L’artista esprime le sue inquietudini sull’incomunicabilità tra le persone, anche quelle più vicine.

Questo dipinto fa parte di una serie in cui Fernando Masi rivela una vena simbolista ed espressionista molto creativa. A livello iconografico è piuttosto evidente che ci troviamo di fronte ad un soggetto che non ha alcuna pretesa di rappresentazione della realtà, quanto piuttosto di veicolare dei messaggi reconditi, sottesi. Se l’interpretazione richiama al Simbolismo l’esecuzione del dipinto spinge ulteriormente verso l’Espressionismo, per la sintesi notevole dell’interpretazione. I soggetti sono delineati in modo essenziale, mentre la stesura del colore risulta gestuale, a volte arrivando anche ad un pittoricismo accentuato con effetti molto espressivi. In questo modo le figure sembrano quasi smaterializzate in una superficie bidimensionale, dando all’opera un carattere visionario.

Fernando Masi Nato in Irpinia, quarto di cinque figli, il padre era un artigiano del legno – costruiva i carretti, con intarsio e dipinti. Fu durante un soggiorno a Siena, nei primi anni di fidanzamento con la moglie, che un cugino pittore e decoratore gli regalò la sua tavolozza, notando le sue doti artistiche ed augurandogli un valido prosieguo. Con l’aiuto del fratello Michele apre uno studio di pittura a Modena che diventa la sua città di adozione pittorica. Da allora iniziò ufficialmente la carriera artistica di Fernando Masi. Artista dinamico e poliedrico, il mondo della ‘Formula 1’ lo affascina e dipinge la Ferrari ed i ‘Grand Prix’; approda con una grande mostra antologica nei saloni della ‘Galleria Ferrari’ a Maranello nel 1990 e da qui lo pseudonimo de ‘Il pittore della Ferrari’.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447