Franco Curvo – Interno metafisico II

Franco Curvo – Interno metafisico II

Curvo Franco

  • Tecnica: Pittura digitale algoritmica
  • Dimensione: 75 x 100 (80 x 105 con cornice)

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: FCUR002

Visualizzazioni 139

DESCRIZIONE

I soggetti di Franco Curvo possono essere classificati nell’ambito di
un’estetica metafisica. Nelle sue opere vi si ravvisa, infatti, lo stesso effetto di
straniamento tipico del movimento fondato da Giorgio De Chirico, ottenuto
tramite il processo di spostamento, ovvero l’apparizione improvvisa di un
oggetto fuori dal suo contesto abituale, o la condensazione, la fusione di più
oggetti in un’unica entità. La Metafisica si distingue anche per il carattere
ostentatamente illusorio delle sue immagini. L’opera grafico/pittorica di
Franco Curvo, rientra perfettamente in questi canoni estetici, proponendo la
situazione misteriosa di oggetti disposti in una stanza, in un’atmosfera
immobile e piena di silenzio. Tuttavia l’estetica di Franco Curvo, nella sua esplicazione, si connota anche di una componente surrealista molto
sviluppata. Il tutto viene realizzato con un linguaggio iperrealista, provocante
ed illusorio, ottenuto tramite l’originale tecnica di questo artista.

La modalità in cui il soggetto è stato rappresentato trae ispirazione dalle
correnti iperrealiste. L’Iperrealismo mira ad una rappresentazione della realtà
totalmente oggettiva: infatti, anche grazie all’uso di tecniche molto aggressive
e all’uso di gamme cromatiche brillanti, si raggiunge una resa del dato
naturalistico talmente pura da sembrare illusoria. L’iperrealismo di Franco
Curvo, derivante dalla sua tecnica definita “pittura digitale algoritmica” ha una
specifica connotazione tecnologica, ispirata alla “computer graphics”.
L’attenzione dell’artista si rivolge spesso alle stanze. Interni di abitazioni,
camere che Curvo crea con la sua lucidità oggettiva, matematica. La
presenza della vita è ridotta al minimo, delegata alla sola esistenza di strani
oggetti, usati chissà da chi. Si percepisce, in questi interni, dunque un senso
di immobilità, di sospensione irreale.

Nato in Piemonte nel 1956, Franco Curvo ha vissuto per molti anni a La
Spezia e dal 1991 risiede a Firenze. È laureato in matematica (Pisa 1980) e
ha svolto per 37 anni la propria attività professionale in un settore attinente
all’informatica. La sua impostazione logico/tecnica non gli ha impedito di
interessarsi di arte, con una certa predilezione per quella contemporanea e in
special modo per quella surreale e metafisica. Questo interesse si è nel
tempo sviluppato e potenziato al punto da far nascere in lui l’esigenza di
mettersi in gioco con un contributo personale. È per questo motivo che
Franco Curvo ha cominciato (1998) a studiare e sperimentare una propria
tecnica espressiva, inizialmente con l’unico obiettivo di consolidare un
linguaggio artistico spiccatamente personale. Successivamente, ma soltanto
nel 2005, dopo già sette anni di sperimentazioni e affinamenti successivi, è
maturata la decisione di “uscire allo scoperto” partecipando a manifestazioni,
esposizioni ed eventi. Dal 2005 ad oggi Franco Curvo ha realizzato
numerose opere e partecipato a varie esposizioni, sia tradizionali, sia tramite
internet, riscuotendo sempre molto apprezzamento. Ha partecipato anche a
vari concorsi.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447