Fulvio Caligiuri – Senza titolo

Fulvio Caligiuri – Senza titolo

Caligiuri Fulvio

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 70x50

  • Certificato: No
  • Codice prodotto: VBRU001

Visualizzazioni 1070

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti, oltre alle interpretazioni naturalistiche, proprie del Rinascimento e dei vari classicismi, che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata del corpo umano, il nudo è stato protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel Cubismo, nell’Espressionismo e nel Surrealismo. La figura umana nuda è al centro della ricerca pittorica di Fulvio Caligiuri nella sua originale produzione che unisce un linguaggio figurativo ad una suggestione simbolista ed astrattista.

Il corpo umano è al centro dei dipinti di Fulvio Caligiuri ma, nella sua originale concezione estetica, la rappresentazione del nudo non fa riferimento ad una resa naturalistica. Infatti a Calugiuri non interessa la riproduzione dal vero, egli focalizza la sua attenzione sull’esaltazione dei valori formali e del plasticismo. Per questo trasforma i suoi soggetti in statue, in una creativa sovrapposizioni tra il media pittorico e quello scultoreo. In questo senso è eccellente la tecnica di questo artista nel riprodurre il candore marmoreo, percorso da riverberi e riflessi di luce. Dal punto di vista concettuale le rappresentazioni acquisiscono un’atmosfera enigmatica, che le pone in una raffinata dimensione simbolista. Completano, i dipinti di Fulvio Caligiuri, gli spazi astratti che presentano composizioni di gusto geometrico, quasi dei mosaici riflettenti al luce.

Fulvio Caligiuri (Ceccano 1930, Roma 2011). Pittore e disegnatore, figurativo lirico ed espressionista. Ha esposto a Roma, Londra, Parigi, New York, Melbourne, Toronto. Tra le ultime personali ricordiamo: “L’Agostiniana” (Roma); “Il Duomo” (Rieti); “Il Mondo dell’Arte” (Fiuggi). Negli anni ’50, pur continuando gli studi e praticando vari sport, esponeva già le proprie opere in gallerie e manifestazioni artistiche della capitale. I consensi furono tali da permettergli, negli anni ’60, di dedicarsi professionalmente all’arte. Negli anni ’73 ’74, ha diretto la libera “Accademia Internazionale del nudo”. Ha ricevuto importanti commissioni da Enti religiosi, tra cui “L’Agape Fraterna”, cinque opere dai “Padri Scolopi”, una delle quali raffigurante il fondatore San Giuseppe Calasanzio, é esposta presso il Museo Storico dei “Padri Scolopi”, in Cracovia”.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447