Gene Pompa – Bella stagione

Gene Pompa – Bella stagione

Pompa Gene

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una costante aspirazione per i pittori. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, […]

  • Tecnica: Spatolato ad olio su tela
  • Dimensione: 40x60x3

  • Certificato: Certificato dell'artista
  • Codice prodotto: AFRA001

Visualizzazioni 707

DESCRIZIONE

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una costante aspirazione per i pittori. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica, nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo. L’artista Gene Pompa si rifà proprio a quest’ultima
scuola, quella impressionista, in un interpretazione esuberantemente policroma, piena di luce.

Lo stile del maestro Gene Pompa è estremamente ricercato e originale. Egli parte da un tipo di rappresentazione impressionistica della natura, nell’intento di catturare ogni vibrazione cromatica e luminosa, ma la supera nella messa a punto di una tecnica molto sperimentale. Innanzitutto la sua pennellata può essere considerata divisionista, in quanto ogni singola nota cromatica viene staccata dalle altre ed è lasciato allo spettatore il compito di ricomporre l’immagine nel suo occhio. In questo modo le opere di Gene Pompa risultano dei veri e propri caleidoscopi di colori, brillanti e luminosissimi. Anche nella composizione, in effetti, questo artista si rifà chiaramente al geometrismo di Seurat e Signac, i più importanti esponenti del puntinismo francese. Mentre per quanto riguarda l’immersione e la sacralità che pervade il sentimento della natura espresso nelle sue opere ci fa pensare più ad un divisionista nostrano come Giovanni Segantini. L’altra peculiarità di Gene Pompa risiede, poi, nell’uso dello spatolato, che garantendo il rilievo alla superficie pittorica rende la rappresentazione ancora più suggestiva. La pittura supera lo spazio dell’opera ed entra direttamente nello spazio dello spettatore.

Gene Pompa è nato ad Alessandria d’Egitto nel 1952. Si è formato copiando le opere dei grandi maestri del passato, finché, dagli anni ’90, non ha messo a punto la sua inconfondibile tecnica a spatola che rende le sue opere tridimensionali. Nel 1998 ha aperto a Roma il suo studio-galleria Art’è Gene. Ha partecipato a più di cinquecento mostre sia di livello nazionale che internazionale. Da segnalare, nel 2013, la monografia edita da Giorgio Mondadori Editore e, nel 2014, il catalogo curato da Vittorio Sgarbi.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440