Geri Palamara – Proiezioni transfinite-after blue hole

Geri Palamara – Proiezioni transfinite-after blue hole

Palamara Geri

  • Tecnica: olio su tela
  • Dimensione: 155x100
  • Anno: 1999

  • Certificato: non presente
  • Codice prodotto: VSCA004

Visualizzazioni 144

DESCRIZIONE

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una delle maggiori aspirazioni per gli artisti di ogni epoca. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo. Il paesaggio delle isole Eolie è il soggetto principale nella produzione di Geri Palamara. Il suo luogo nativo viene trasfigurato in una visione che unisce al legame con il pittore una proiezione dai risvolti cosmici.

Il linguaggio artistico di Geri Palamara è stato definito Altrorealismo in una visione dei luoghi della sua memoria che parte dai dati sensibili per trasfigurarli, però, in una dimensione cosmica. Per ottenere questo Palamara smaterializza completamente la dimensione del reale e dà vita ad uno spazio infinito, dove cielo e mare si uniscono in un intenso e compatto blu, dalle sfumature cangianti. In questo contesto gli oggetti della natura appaiono come visioni della memoria, fluttuanti e leggere, fatte di delicati gesti pittorici bianchi. Il movimento viene sottolineato da linee dinamiche che l’artista traccia nello spazio infinito e senza tempo.

Geri Palamara è nato a Messina nel 1939 è un pittore ed un cantautore. Di origine , si diploma al di Reggio Calabria e all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le sue partecipazioni a rassegne nazionali ed internazionali, si annoverano l’Accademia di belle arti di Brera, il Festival dei Due Mondi di Spoleto. Numerose altre sono state le sue mostre personali a partire da Le Terre di Efesto del 1954 nell’Isola di Vulcano e le partecipazioni a rassegne nazionali e internazionali a cominciare dagli anni ’60. È del 1976 la sua partecipazione alla Biennale di Venezia o ancora la personale allestita al The National Arts Club – Gregg Galleries a New York e quelle a Palazzo Barberini a Roma.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440