Giancarlo Amurri – Pannocchie

Giancarlo Amurri – Pannocchie

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 50x70
  • Anno: 1973

  • Certificato: Artista
  • Codice prodotto: FALB00

Visualizzazioni 577

DESCRIZIONE

I fiori o le piante in generale come soggetto autonomo cominciano a comparire all’interno delle “nature morte”, genere che vede la luce agli inizi del XVII secolo. In seguito l’attenzione dei pittori per il mondo floreale e vegetale, soprattutto con gli impressionisti, si fa sempre maggiore, in quanto occasione straordinaria per catturare vibrazioni cromatiche e luminose. Così i fiori e le piante vengono rappresentati non solo nei vasi, ma anche immersi nel loro paesaggio naturale. Se all’inizio della sua storia era un pretesto per i pittori per cimentarsi in una riproduzione fotografica della realtà, con l’arte contemporanea il soggetto dei fiori e delle piante diventa anche un modo di interpretare la realtà.

Lo stile di Giancarlo Amurri è legato alla qualità dei suoi soggetti, sempre derivanti da una campagna con cui l’artista sente un forte legame. Per questo le immagini che vengono dai suoi sensi o dalla sua memoria sono sempre estremamente concrete, di un realismo tangibile. Infatti, per quanto riguarda la composizione, le opere di Giancarlo Amurri si fondano sempre su una solida struttura disegnativa in cui i contorni vengono individuati da un evidente tratto nero. In questo modo gli oggetti si dotano di una forte struttura plastica che ne determina la loro concretezza ed evidenza. Per quanto riguarda la stesura pittorica, poi, l’artista riempie di vita queste sue presenza reali con una trattazione del colore molto complessa e dinamica, che lo porta, a volte, anche ad una distribuzione materica e a spatola. Straordinaria è, inoltre, la coerenza cromatica delle opere di Giancarlo Amurri, sempre impostate su delle gradazioni tonali tra il verde ed il giallo scuro le quali rendono la poesia di un’esistenza legata alla terra ed al calore del sole. L’unione che si verifica in Giancarlo Amurri, tra concretezza delle strutture e solidità del colore denso e materico in una pittura rivolta alla genuinità di un mondo campestre, rivela una forte ispirazione da parte del pittore francese Paul Cézanne.

Giancarlo Amurri è nato a Monterubbiano nel 1929. Si è formato dapprima al Liceo Artistico di Fermo e poi all’Accademia di Brera sotto la guida dei maestri Purificato, De Vita, Diana, Ballo, De Grada, Cantatore. Si è dedicato molto all’insegnamento, senza mai trascurare, però, la ricerca pittorica. Tra il 1984 e il 1985 ha viaggiato negli Stati Uniti e in Francia. Negli ultimi tempi si è dedicato anche alla realizzazione di scenografie che sono state utilizzate in diversi teatri milanesi. Giancarlo Amurri ha esposto le sue opere in mostre personali e collettive su tutto il territorio nazionale.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447