Gianni Visentin – Senza titolo

Gianni Visentin – Senza titolo

Visentin Giovanni

  • Tecnica: Scultura in porcellana biscuit e oro 18k
  • Dimensione: 7x7x25

  • Codice prodotto: svic002

Visualizzazioni 207

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine, i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

Possiamo pienamente apprezzare la qualità scultorea dell’artista Gianni Visentin in ogni opera della sua produzione. La straordinaria tecnica in suo possesso gli consente di ottenere costantemente una resa naturalistica
totale. Il soggetto viene sempre curato nei minimi dettagli con una grande attenzione per ogni particolare. Tuttavia si può constatare come Visentin sia sempre alla ricerca di un registro stilistico più espressionista, attraverso un contrasto molto suggestivo nei diversi modi di trattare la materia. Infatti mentre le parti più fisionomiche dei soggetti, come i volti e le mani, vengono trattate con quella resa naturalistica che contraddistingue lo scultore, l’intera massa del gruppo, invece, viene quasi lasciata in uno stato grezzo. Il complesso delle vesti e dei capelli ha una trattazione dai connotati spiccatamente materici che rende la superficie estremamente vibrante e viva. Così le parti più realistiche e dalla superficie perfettamente levigata sembrano quasi emergere dalla massa appena sbozzata in una lotta per l’affermazione della forma sulla materia che ha dei chiari riferimenti all’opera di Michelangelo ed alle sue riletture in chiave contemporanea di maestri come Rodin o Medardo Rosso.

Gianni Visentin è stato uno scultore veneto nato a Travettore di Rosà nel 1938 e scomparso nel 2010. Fondamentale, per la sua formazione artistica, è stato un soggiorno a Parigi tra la metà degli anni ’60 e la fine degli anni ’70, che gli ha permesso di entrare in contatto con circoli artistici e movimenti d’avanguardia. Nel 1997 ha fondato il movimento Arte Positiva che ha trovato sede nello studio museo di Carpanè, dove sono raccolte molte opere dell’artista. Alcune opere di Visentin sono state consegnate a personalità illustri come Giovanni Paolo II, Ronald Reagan, George Bush, Michail Gorbaciov.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447