Giorgio Balani – Estetica cosmica

Giorgio Balani – Estetica cosmica

Balani Giorgio

  • Tecnica: Mista
  • Dimensione: 60x50
  • Anno: XX Secolo

  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Codice prodotto: MZIG002

Visualizzazioni 382

DESCRIZIONE

Nato nel 1946 con il Manifiesto Blanco di Lucio Fontana, lo Spazialismo si pone innanzitutto come una problematica relativa alla percezione dell’opera d’arte. Lo scopo del movimento è quello di superare definitivamente la superficie della tela per un’esperienza percettiva che coinvolga lo Spazio. Da qui, dunque, il coinvolgimento di mezzi tecnici elettronici usati per la loro capacità di irradiare energia o l’uso di tecniche gestuali, come i buchi o i tagli, allo scopo sfondare la superficie dell’opera e invaderla con l’accidentalità del reale.

La ricerca spaziale di Giorgio Balani coinvolge soprattutto la composizione delle sue opere. L’artista mette in campo esplosioni di particelle e lampi di luce che, dal supporto pittorico, sembrano emanare energie nello spazio dello spettatore. In questo tipo di ricerca Balani ha un’eleganza grafica ed estetica che certo deve qualcosa alla Optical-art. La sua istanza artistica si pone in una via di mezzo tra arte concettuale e raffinatissimo design.

Giorgio Balani è un artista la cui ricerca può essere collegata al movimento spazialista. Tutte le sue opere sono una continua ricerca sulla percezione e sull’energia sprigionata dall’opera d’arte. La sua estetica si avvicina molto a quella della Optical-art.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2019 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440