Giovanni Barbisan – Natura morta

Giovanni Barbisan – Natura morta

Barbisan Giovanni

  • Tecnica: Litografia acquaforte
  • Dimensione: 43x40

  • Codice prodotto: SGUA001

Visualizzazioni 159

DESCRIZIONE

Il genere della “Natura Morta” vede la luce agli inizi del XVII secolo. Consiste nella rappresentazione di composizioni di soggetti inanimati, nella maggior parte dei casi fiori o frutta. Se all’inizio della sua storia era un’occasione per i pittori per cimentarsi in una riproduzione naturalistica o fotografica della realtà, con l’arte contemporanea la “Natura Morta” diventa anche un modo di interpretare la realtà. Infatti, come accadrà per esempio nell’avanguardia cubista o in Giorgio Morandi, la ricerca profonda sugli oggetti verrà finalizzata ad una rappresentazione concettuale, portata oltre il semplice dato sensibile. Giovanni Barbisan è un artista specializzato nella produzione di “Nature Morte” e composizioni di fiori. Nella produzione da cavalletto si distingue per un linguaggio più espressionistico, mentre nelle tecniche incisorie assume un fare artistico eminentemente classico e tradizionale.

Nella forma e nella tecnica di questa acquaforte di Giovanni Barbisan possiamo sentire tutto il fascino di un’antica tradizione che trova le sue radici nelle pratiche incisorie del XVI secolo. Infatti il nostro artista è spinto dalla stessa volontà di trovare una perfetta resa naturalistica che non si esprima solo nella registrazione fedele dei dati sensibili, ma anche in una perfetta fusione degli oggetti nello spazio. Questi risultati vengono ottenuti con grande abilità da Giovanni Barbisan grazie alla sua tecnica eccellente. Possiamo infatti constatare come gli oggetti siano rappresentati grazie ad un finissimo tratteggio che permette di descrivere ogni minimo dettaglio. Inoltre l’artista ottiene anche l’esaltazione plastica di forme concrete, evidenziate anche dal perfetto uso della luce e delle delicate ombreggiature. Tuttavia quello di Barbisan non è un pedissequo esercizio di studio del passato. In questa Natura Morta si sente il contributo dell’artista contemporaneo in una costruzione dello spazio non proprio univoca, più consona alla sensibilità moderna nell’ottica di un’indagine profonda sugli oggetti.

Giovanni Barbisan è nato a Treviso nel 1914 ed è scomparso nel 1988. Si è formato presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia e nel 1932 partecipa alla sua prima esposizione all’Opera Bevilacqua La Masa. Nel 1935 acquista un torchio trasformando la sua casa nel primo Centro d’Incisione di Treviso. L’anno successivo c’è la prima partecipazione alla Biennale d Venezia, nella quale sarà assiduamente presente fino al 1966. A partire dagli anni ’50 l’opera di Giovanni Barbisan comincia a ricevere importanti riconoscimenti e le sue opere saranno esposte in numerose rassegne sia in Italia che all’estero. Noto soprattutto per la produzione di Nature Morte e soggetti floreali si è specializzato anche nella tecnica dell’affresco. Tra le commissioni più importanti ricordiamo l’affresco nella Cappella del Collegio Vescovile Pio X a Treviso.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440