Giuliano Ottaviani – Donna a Passeggio

Giuliano Ottaviani – Donna a Passeggio

Ottaviani Giuliano

Il dipinto può essere definito una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 50x70
  • Anno: 1979

  • Certificato: Firma autentica su retro
  • Codice prodotto: ldel001

Visualizzazioni 834

DESCRIZIONE

Il dipinto può essere definito una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche i soggetti della vita di tutti i giorni furono considerati della stessa importanza di quelli storici o religiosi. La produzione pittorica di Giuliano Ottaviani presenta una serie di episodi tratti dalla vita quotidiana, donne solitarie, rappresentate nelle più diverse situazioni, ma tutto ciò assume una veste particolare, tra surrealismo e metafisica, grazie all’originalissima ricerca di questo artista.

Nelle produzione pittorica di Giuliano Ottaviani la realtà di semplici e banali situazione quotidiane viene trasfigurata nella pregnanza simbolica di una dimensione tra surrealismo e metafisica. Infatti le ambientazioni delle sue scene di genere sono paesaggi immaginari e misteriosi, fatti di edifici dalle architetture fantasiose, sculture enigmatiche e conformazioni naturali impossibili. La figura umana appare al centro di questa dimensione “altra”, immersa in una situazione senza tempo. Elemento costante è la luce emanata da un sole irreale, che connota tutto lo spazio dell’opera di un’atmosfera densa e dalle tonalità infuocate. Dal punto di vista formale Giuliano Ottaviani costruisce il suo mondo immaginario facendo riferimento all’estetica cubista. Le sue costruzioni sono solidi geometrici inseriti in uno spazio complesso, non univoco. Anche la figura umana è soggetta dello stesso processo di meccanizzazione.

Giuliano Ottaviani è nato a Foligno nel 1954. Ha dapprima frequentato la Scuola d’Arte di Perugia, in seguito si è diplomato all’Accademia di Brera sotto la guida di Domenico Purificato. La sua prima mostra è stata a 17 anni a Milano ma in seguito ha riscosso molto successo a Zurigo dove il gallerista Her Bolag ha acquistato le sue opere per la propria collezione privata. Ottaviani si divide tra Italia e Svizzera dove ha sempre raccolto un ottimo consenso di critica e di pubblico.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2023 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447