Giuseppe “Lazzaro” Fornoni – Papa Francesco

Giuseppe “Lazzaro” Fornoni – Papa Francesco

Fornoni "Lazzaro" Giuseppe

  • Tecnica: Serigrafia
  • Dimensione: 60x80

  • Certificato: si
  • Tiratura: 42/50
  • Codice prodotto: PGRE001

Visualizzazioni 251

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine, i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

In questa opera l’artista Giuseppe Fornoni esegue un ritratto di papa Francesco con una straordinaria tecnica serigrafica, capace di riportare con evidenza plastica e precisione iperrealista le fattezze del pontefice. E’ un ritratto di incredibile forza oggettiva, la cui suggestione viene alimentata dalla composizione in negativo. Notevole, infatti, è anche il gioco di ombre che va ulteriormente a rilevare la straordinaria precisione dei dettagli nella resa quasi fotografica del viso. La figura del pontefice, così, si sovrappone ad un paesaggio artificiale di cupole e architetture immaginifiche che rendono quest’opera ancora più interessante, in linea con la poetica visionaria del “Lazzaro”.

Il Lazzaro (ovvero Giuseppe Fornoni) nasce a Bergamo. Completamente autodidatta, inizia con lo studio sull’uomo con pregevoli opere eseguite con tecniche varie, dove si vede l’uomo che “soffre”, pervaso, o meglio, “trafitto” dal Divino attraverso i suoi Angeli giustizieri. Il suo carattere di eterno ricercatore lo conduce sempre all’esplorazione di colori che si sposino bene con il nero e il bianco delle tele, soffermandosi ora sulla realtà circostante, facendo rivivere nei suoi quadri la fatica e il sudore dei suoi “operai al lavoro”. Si accosta al neorealismo Espressionista americano fornendoci di una “folla” di figure sempre in movimento quasi a simboleggiare il ritmo frenetico che caratterizza questo millennio. Proprio in questo momento in cui l’uomo non ha più tempo per fermarsi a riflettere, per pensare a se stesso, per l’artista si rende necessario fermare i “piccoli gesti quotidiani dell’uomo comune” (diventati ormai usuali) dando loro un particolare significato sulle sue tele, che rappresentano l’essenza stessa della vita. È la materializzazione dei molti “attimi fuggenti” che appartengono a ognuno di noi nel grande puzzie dell’esistenza. I suoi quadri rappresentano perciò principalmente la storia di un’anima, che passa dalla tristezza alla gioia, dal buio alla luce e che desidera che i suoi colori cantino a piena voce.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447