Guido Buzzelli – Angelo di ponte

Guido Buzzelli – Angelo di ponte

Buzzelli Guido

  • Tecnica: Acquerello su tela
  • Dimensione: 70x60

  • Codice prodotto: ADIO001

Visualizzazioni 186

DESCRIZIONE

L’estetica surrealista nasce intorno agli anni ’20 del XX secolo riguardando tutti i campi della ricerca artistica. Per quanto concerne un discorso legato più propriamente alle arti visive, il surrealismo si pone come volontà di indagare il subconscio umano e riversarlo sull’opera d’arte attraverso un procedimento di scrittura meccanica basato sull’analisi dei sogni. Di conseguenza le opere d’arte surrealiste propongono la rappresentazione di una dimensione onirica, completamente dissociata dalla realtà. Tuttavia, spesso, tale rappresentazione si appoggia ad una resa formale di carattere iperrealistico, proprio per accentuare, paradossalmente, il carattere illusorio e ambiguo della dimensione surreale. In questa acquerello su tela l’artista Guido Buzzelli usa la sua grande creatività di fumettista per realizzare la visione straniante di un idolo in una dimensione surreale. La figura sembra probabilmente ispirata alla famosa statua greca della Nike di Samotracia.

L’opera è molto interessante e significativa in quanto ci mostra l’abilità del fumettista Guido Buzzelli in un’opera completamente pittorica. La sua stesura è notevolmente dinamica e connota la figura di profonde vibrazioni atmosferiche. Nonostante la qualità diluita dell’acquerello, che si dispone per velature trasparenti, la pennellata di Guido Buzzelli riesce a costruire una figura solida, dai volumi estremamente concreti. Nell’elaborazione della stesura pittorica e nella regia delle profonde ombreggiature, sembra quasi sentire la sostanza di una pietra grezza e sbozzata. L’impatto scenografico dell’opera, dunque, è molto forte e rende veramente l’idea dell’apparizione improvvisa di un misterioso idolo. Contribuisce a creare questo effetto l’unità tonale dell’opera su cromie grigie, le quali vanno a delineare uno spazio neutro, metafisico, una vera e propria dimensione parallela.

Guido Buzzelli (Roma, 1927 – 1992): fumettista, illustratore e pittore italiano. Soprannominato “il Goya del fumetto” e “il Michelangelo dei mostri”. Dopo le prime esperienze con il settimanale «Argentovivo», la sua curiosità lo spinge verso i fumetti, medium per il quale inizia a collaborare, nei primi anni Cinquanta, con la rivista «Zorro» dell’editore Gioggi. Altre opere degli esordi sono le copertine delle riviste edite dai Fratelli Spada, come «Mandrake», «Flash Gordon», «L’Uomo Mascherato». A queste collaborazioni italiane si aggiungono quelle francesi su «Le Monde», «Fluide Glacial» e altri. I suoi ultimi lavori nel campo dei fumetti sono per la Bonelli.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440