Johan Jakob Frey – Immacolata Concezione

Johan Jakob Frey – Immacolata Concezione

Frey Johan Jakob

L’incisione originale in acquaforte e bulino di Johan Jakob Frey (1681-1752), riproduce il dipinto di Carlo Maratta (1625 -1713), che adorna la pala d’altare della Cappella De Sylva della chiesa di S. Isidoro a Roma. L’iconografia contiene gli elementi tradizionalmente associati alla rappresentazione dell’Immacolata Concezione: la Vergine in posizione eretta sul globo terrestre, con la […]

  • Tecnica: Riproduzione di Incisione in Acquaforte e Bulino
  • Dimensione: 56x41

  • Tiratura: 194/500
  • Codice prodotto: IDIF004

Visualizzazioni 155

DESCRIZIONE

L’incisione originale in acquaforte e bulino di Johan Jakob Frey (1681-1752), riproduce il dipinto di Carlo Maratta (1625 -1713), che adorna la pala d’altare della Cappella De Sylva della chiesa di S. Isidoro a Roma. L’iconografia contiene gli elementi tradizionalmente associati alla rappresentazione dell’Immacolata Concezione: la Vergine in posizione eretta sul globo terrestre, con la falce lunare sotto i piedi ed il capo coronato di stelle, tiene in braccio il Bambino e calpesta il serpente,simbolo del peccato,trafitto dalla croce.

Marco Maiorino

L’opera è un perfetto esempio di arte incisoria tra XVI e XVII secolo, il che significa un’esaltazione dei valori del disegno e delle forme rispetto all’originale modello pittorico. Infatti, rispetto all’opera di Carlo Maratta, nel cui naturalismo classicista prevale un certo atmosferismo, nell’incisione di Frey il plasticismo, invece, si esalta. Anzi troviamo quasi una moltiplicazione delle forme e dei panneggi. Sta qui proprio l’essenza stessa dell’arte incisoria, ovvero quello di portare alla massima espressione le potenzialità del disegno. Per questo la scena viene rappresentata in ogni minimo dettaglio con uno spirito decisamente classico per la monumentalità dei volumi. La sovrabbondanza di elementi nella composizione è invece ascrivibile ad uno spirito sostanzialmente barocco, affine all’ambiente culturale in cui si è sviluppata l’opera incisoria di Frey. Dal punto di vista formale possiamo ammirare l’eccellente tecnica che caratterizza questo artista e che lo ha reso celebre nella sua epoca, fatta di un tratteggio finissimo che delinea ogni soggetto con estrema precisione.

Johan Jakob Frey fu disegnatore e incisore. Nacque a Hochdorf nel 1681 e morì a Roma nel 1752. La sua formazione avvenne a Roma nel 1702 guidato da Arnold van Westerhout e Carlo Maratta, e fu qui che egli raggiunse l’apice del suo talento e della sua fama. Tranne qualche breve soggiorno nella natia Svizzera, gran parte della sua carriera si svolse proprio a Roma. Tra le sue numerose opere ricordiamo il ritratto a pastello della marchesa du Chatelet.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440