Jiang Tingxi – Albero di magnolia

Jiang Tingxi – Albero di magnolia

Tingxi Jiang

  • Tecnica: Dipinto su carta applicata su pergamena
  • Dimensione: 121x42
  • Anno: Periodo dinastia Qing (1644/1911)

  • Codice prodotto: CCHE001

Visualizzazioni 137

DESCRIZIONE

I fiori o le piante in generale come soggetto autonomo cominciano a comparire all’interno delle “nature morte”, genere che vede la luce agli inizi del XVII secolo. In seguito l’attenzione dei pittori per il mondo floreale e vegetale, soprattutto con gli impressionisti, si fa sempre maggiore, in quanto occasione straordinaria per catturare vibrazioni cromatiche e luminose. Così i fiori e le piante vengono rappresentati non solo nei vasi, ma anche immersi nel loro paesaggio naturale. Se all’inizio della sua storia era un pretesto per i pittori per cimentarsi in una riproduzione fotografica della realtà, con l’arte contemporanea il soggetto dei fiori e delle piante diventa anche un modo di interpretare la realtà. L’opera in oggetto è un manufatto tipico del mondo orientale, in questo caso cinese, per cui la rappresentazione, lirica e naturalistica allo stesso tempo, del mondo vegetale è uno dei temi iconografici più diffusi.

L’opera, non solo nel soggetto, ma anche nello stile rispecchia un fare artistico tradizionale orientale, cinese nel caso specifico. L’aspetto formale, infatti, si rifà a quello tipico delle antiche pergamene dipinte di cui possiamo riconoscere alcuni elementi caratteristici. Innanzitutto la costruzione dello spazio, la quale si basa non su una scatola prospettica ma, piuttosto, su una sovrapposizione di elementi. Inoltre è tipica la maniera calligrafica di descrivere gli oggetti, con un disegno sottile e una smaterializzazione dei volumi. Tutto appare tendenzialmente bidimensionale e leggero, come nella più squisita tradizione pittorica cinese, ma allo stesso tempo l’artista propone una descrizione minuziosa, ricca di dettagli, che rende il soggetto assolutamente concreto con uno stile asciutto ma plastico. La bellezza e la qualità del fare artistico orientale in generale, e di questa pergamena cinese in particolare, risiede proprio nella fusione tra perfezione naturalistica e un profondo lirismo della rappresentazione. Tutto ciò è ravvisabile anche nella scelta dei colori, tenui, e dalla sfumature pastello.

L’opera è attribuita all’ambito di Jiang Tingxi, artista vissuto nel periodo a cavallo tra gli imperatori Kangxi e Yongzheng (1669-1732). E’ stato un importante letterato dedito a molteplici forme d’arte tra cui: poesia, calligrafia e pittura. Oltre alla vena artistica ne aveva una sociale e politica; è stato infatti un alto funzionario del governo della dinastia Qing, precettore del principe ereditario, gran segretario di corte e compilatore di due grandi opere storiche: “La grande enciclopedia imperiale illustrata dei tempi passati e presenti” e “La storia dinastica dei Ming”. In ambito pittorico Jiang Tingxi era un esponente della scuola “dei fiori e degli uccelli” con uno stile libero ed innovativo.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447