Josè Luis Lopez – Cantico delle creature

Josè Luis Lopez – Cantico delle creature

Lopez Luis Josè

  • Tecnica: Olio su vetro, foglia d'oro 24 K, ferro e argento

  • Codice prodotto: MCOL001

Visualizzazioni 260

DESCRIZIONE

Come indicato dal titolo l’opera è ispirata al famoso “Cantico delle creature”, composto da San Francesco d’Assisi intorno al 1224. Si tratta del componimento poetico più antico della letteratura italiana di cui si conosca l’autore ed il suo testo si svolge come un’appassionata lode a Dio attraverso il suo creato. Così come il cantico viene esplicato come un elenco delle cose create da Dio, così ogni singolo pannello dell’opera di Josè Luis Lopez si ispira ad ogni elemento citato da San Francesco. In ogni rappresentazione l’artista riporta i versi del cantico ai quali il pannello è ispirato.

Essendo il “Cantico delle creature” di San Francesco ispirato alla bellezza del creato come celebrazione e ringraziamento dell’amore di Dio per gli uomini anche l’estetica adottata da Josè Luis Lopez, nella composizione di questa opera, assume una veste decisamente elementale. La rappresentazione del sole, del fuoco, della terra, dell’acqua e del vento, allora, viene esplicata tramite rappresentazioni altamente simboliche che assumono un fascino fortemente spirituale, ispirato certo alla mistica medievale, ma con una sensibilità del tutto moderna. Contribuisce decisamente al raggiungimento di questa suggestione lo spazio di un blu intensissimo che accoglie le varie rappresentazioni. Quest’ultime campeggiano come delle figure geometriche la cui perfezione ribadisce il carattere sacro dell’opera e così troviamo rettangoli, quadrati, triangoli e figure inscritte dentro cerchi dalle bordature dorate. All’interno di questi campi geometrici le rappresentazioni simboliche degli elementi della natura vengono ideate da Josè Luis lopez con una grande creatività che gli permette, partendo dall’elemento figurativo, di arrivare ad una suggestiva astrazione simbolica tramite il suo linguaggio pittorico espressionista. La policromia usata è preziosissima nell’equilibrio del tonalismo blu in un serrato dialogo con l’oro.

Josè Luis Lopez nasce a Tenerife, nel 1958, dove inizia gli studi di “Bellas Artes” che completerà in seguito a Barcellona. Ancora studente segue un Corso di Lindsay Kemp e si cimenta in scenografie e direzioni teatrali, cinematografiche, televisive e in concerti rock fino a sbarcare nel campo di sua piena realizzazione artistica: la lirica. Per l’Associazione Amici della Lirica di Tenerife realizza le scenografie di Madama Butterfly, La sonnambula, Un Ballo in Maschera, L’impresario delle Isole Canarie, The Fairy Queen, L’Italiana in Algeri. Durante l’allestimento della Butterfly conosce il tenore Gianfranco Pastine, che lo incarica della produzione della Carmen in Giappone nel 1995 e della regia per l’edizione italiana. L’anno successivo sarà regista della Traviata. La sua attività italiana prosegue a Bari, Viterbo, Fabriano, Pavia, Roma. Ha lavorato con Katia Ricciarelli, Gabriella Tucci, Maria Guleghina, Miwako Matsumoto, Gianni Raimondi, Piero Cappuccilli, Paolo Montarsolo, Jaime Aragall, William Matteuzzi. E’ Direttore Artistico dell’Associazione Culturale “ Arteria Arte Italia “.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447