Lello Barresi – Paesaggio

Lello Barresi – Paesaggio

Barresi Lello

  • Tecnica: Olio e acrilico
  • Dimensione: 30x40
  • Anno: 1974

  • Codice prodotto: GSIM014

Visualizzazioni 339

DESCRIZIONE

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una delle maggiori aspirazioni per gli artisti di ogni epoca. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo.

Dall’analisi di questa opera possiamo comprendere quale sia la concezione della pittura di paesaggio da parte dell’artista Lello Barresi. Egli mantiene un legame con la descrizione dei dati sensibili, di ciò che vede e che percepisce tramite i suoi sensi, ma tutto viene trasfigurato secondo una rigorosa logica compositiva. Infatti l’artista ricostruisce il mondo sensibile non secondo un principio naturalistico di imitazione, ma secondo uno spirito geometrico. E così anche l’angolo pittoresco, il piccolo borgo di casette, viene ridotto ad un preciso sistema di linee verticali ed orizzontali. In questo modo i volumi degli oggetti sono delineati in maniera molto nitida, con uno spiccato senso per la geometria da parte dell’artista. In questa attitudine razionale tutto appare statico, in una sorta di magico immobilismo metafisico. Per quanto riguarda, invece, la stesura pittorica Lello Barresi va in un certo modo in controtendenza con questo suo spirito ordinatore. Infatti la sua pennellata è estremamente viva, carica di vibrazioni atmosferiche che concedono freschezza alla rappresentazione.

Lello M. Barresi è nato a Palermo nel 1932. Artista di formazione accademica è stato dapprima allievo Carrà, Per un decennio è vissuto nel sud-est asiatico dove ha insegnato storia dell’arte occidentale e, per conto del MInistero degli Esteri italiano, ha svolto funzioni diplomatiche per l’Istituto di Cultura Italiana a Jakarta. Dal 1954 si è occupato prevalentemente di pittura dedicandosi dapprima alla composizione ed alla figurazione. Dal 1970 l’oggetto della sua ricerca diviene la figura femminile. E’ scomparso nel 2001.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447