Luciano Bartolini – Atlantis

Luciano Bartolini – Atlantis

Bartolini Luciano

  • Tecnica: Mista su tela
  • Dimensione: 100x150
  • Anno: 1988

  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Codice prodotto: FORL006

Visualizzazioni 487

DESCRIZIONE

L’opera si rifa ad un linguaggio estetico informale. La devastazione portata dalla Seconda Guerra Mondiale lasciò un segno profondo nella civiltà occidentale che nelle arti visive si risolse anche in un’impossibilità di comunicare. Tale problematica per alcuni artisti sfociò in un rifiuto totale di qualsiasi linguaggio visivo che si tradusse nella nascita dell’Informale. Le varie correnti informali sono certo collegate all’Espressionismo Astratto americano, soprattutto per quanto riguarda la componente gestuale, ma si spingono oltre per quanto concerne il rifiuto di qualsiasi elemento figurativo, anche geometrico. La loro ricerca si spinge piuttosto verso la materia con cui compongono le loro opere.

Lo stile di Luciano Bartolini è basato su alcune istanze che si possono riscontrare in gran parte delle sue opere. A livello estetico e concettuale è evidente la volontà di volersi ricollegare all’informale storico, con il rifiuto categorico di qualsiasi elemento di figurazione, sia geometrico che biomorfico. Il richiamo all’informale di Bartolini, tuttavia, si contraddistingue per una sua propria gestualità che è diversa da quella materica ed esasperata dei pionieri del movimento. L’informale di Bartolini è calligrafico, fatto di piccoli interventi sulla tela. La superficie è segnata da un grafismo elegante, memore addirittura del decorativismo della secessione viennese fin de siècle. Il grafismo e il calligrafismo di Bartolini, oltre a questa valenza decorativa della sua opera, vanno connessi anche ai suoi numerosi viaggi in estremo oriente, che sicuramente l’hanno indirizzato verso un’estetica minimale e garbata. Altro elemento da considerare è la connessione con le nuove tecnologie e l’elettromorfismo che ha connotato buona parte delle avanguardie italiane della seconda metà del XX secolo e che nelle tracce e nei segni di Bartolini trova un riscontro significativo.

Luciano Bartolini (1948-1994) è stato un artista originario di Fiesole. La sua formazione avvenne principalmente da autodidatta e i suoi interessi e le sue concezioni estetiche vennero costituendosi grazie ai suoi studi linguistici ed ai suoi numerosi viaggi in oriente. I primi lavori si hanno negli anni ’70 e sono caratterizzati dall’uso di supporti inusuali, carta da pacchi o kleenex che rimarranno sempre i materiali preferiti nella sua produzione. Il suo linguaggio artistico si suddivide tra un informale calligrafico e la proposizione dei materiali cartacei in pattern regolari.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447