Manlio Amodeo – Senza titolo

Manlio Amodeo – Senza titolo

Amodeo Manlio

  • Tecnica: Litografia
  • Dimensione: 48x36
  • Anno: 1975

  • Codice prodotto: APAR001

Visualizzazioni 562

DESCRIZIONE

L’estetica surrealista nasce intorno agli anni ’20 del XX secolo includendo tutti i campi della ricerca artistica. Per quanto riguarda un discorso legato più propriamente alle arti visive, il surrealismo si pone come volontà di indagare il subconscio umano e riversarlo sull’opera d’arte attraverso un procedimento di scrittura meccanica basato sull’analisi dei sogni. Di conseguenza le opere d’arte surrealiste propongono la rappresentazione di una dimensione onirica, completamente dissociata dalla realtà. Tuttavia, spesso, tale rappresentazione si appoggia ad una resa formale di carattere iperrealistico, proprio per accentuare, paradossalmente, il carattere illusorio e ambiguo della dimensione surreale.

Le composizioni create da Manlio Amodeo si fondano, dal punto di vista formale, su un affascinante razionalismo architettonico, rigoroso nella sua geometria. Tutto ciò, ovvero questa ostentata componente razionale, potrebbe spingere ad annoverare l’opera di Manlio Amodeo nella compagine metafisica. Tuttavia le sue costruzioni sono portate ad un eccesso compitamente surrealista. Gli edifici abitano leggi spazio-temporali del tutto proprie ponendosi in modalità paradossali ed assurde. Evidente è l’ispirazione alle enigmatiche grafiche di Escher, anche se in Amodeo c’è una più forte propensione verso la geometria e la tridimensionalità. Inoltre, in gran parte della sua produzione, rispetto al maestro olandese, Manlio Amodeo preferisce alla bicromia bianco/nero un complesso equilibrio policromo, come possiamo apprezzare anche in questa opera.

Manlio Amodeo è nato a Torino, città in cui si è formato all’Istituto Vittorio Veneto ed ai corsi di pubblicità di Armando Testa. Si diploma all’Accademia di Belle Arti e inizia il sodalizio con Savina Tavano che sposerà nel 1960. Realizza illustrazioni per la SEI e per l’Arnoldo Mondadori Editore. Nel 1963 a Firenze lavora per la Sansoni. Nel 1966 si trasferisce a Roma diventando artista a tempo pieno acquistando un torchio litografico a stella con il quale realizza grafiche a bassissima tiratura. E’ stato protagonista di importanti mostre personali in tutta Italia.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440