Marco Lodola – Bacio

Marco Lodola – Bacio

Lodola Marco

  • Tecnica: Scultura luminosa, perspex e neon
  • Dimensione: 70x60x12
  • Anno: 2007

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: JGAL001

Visualizzazioni 140

DESCRIZIONE

La scultura raffigura due figure strette in un abbraccio che si baciano. Infatti l’opera dal titolo “Bacio”, allude a quel gesto intimo che vediamo come tematica centrale dell’arte sin dall’ottocento. Mentre nelle opere più antiche spesso vediamo narrato il momento che precede il bacio, successivamente, nel periodo del romanticismo, proprio l’attimo intimo di per se diventa soggetto di attenzione da parte degli artisti, basti pensare ai baci immortalati da Hayez, Toulouse Lautrec, Klimt o anche la fotografia del bacio a Times Square di Alfred Eisenstaedt. In questo caso Lodola fa sua la tematica e riduce l’immagine all’essenziale grazie a campi cromatici forti e piatti, senza però perdere la componente emotiva.

Quest’opera si inserisce perfettamente nell’immaginario del Nuovo Futurismo. Il maggior critico di questa corrente, Renato Barilli, descrive i materiali usati come “buone cose di pessimo gusto”, facendo così riferimento al poeta Guido Gozzano che usa le stesse parole in riferimento agli oggetti che rasentano il kitsch, ma la quale aura affettiva li eleva a culto. I Nuovi Futuristi sono attratti dalla modernità e soprattutto a materiali innovativi che permettono nuove potenzialità espressive. I soggetti che vengono maggiormente trattati sono quelli dei mass media, dei fumetti e delle pubblicità. Come successe con Balla e Depero nel primo futurismo, qui si vuole appellare all’aspetto ludico dell’arte. Potremmo quasi pensare a descrivere questa corrente come l’incontro tra Futurismo e Pop Art.

In questa scultura vediamo proprio il modo in cui Lodola approfitta dei nuovi materiali poveri come il perspex e il neon per creare una scultura che sembra una scultura giocattolo, un soggetto che potrebbe derivare da un libro per bambini ma che qui viene innalzato a oggetto d’arte. L’opera sembra apparentemente semplice e a portata di tutti. Lodola sperimenta con colori intensi, sgargianti, contrastanti che grazie alla retroilluminazione risultano ancora più intensi e danno alla scultura un sapore di insegna luminosa di vecchio stile, vecchio stile ma reinterpretato in maniera del tutto moderna e inedita.

Marco Lodola nasce nel 1955 a Dorna in Provincia di Pavia. In giovane età segue un percorso accademico frequentando le Accademie di Belle Arti di Firenze e Milano. La sua tesi la discute sui Fauves che, come dice lui stesso, avranno un forte impatto sullo sviluppo della sulla sua arte, cosa che possiamo immaginare dai colori intensi, espressivi e luminosi onnipresenti nel suo lavoro. Negli anni 80 dà vita al gruppo di artisti che teorizzano il Nuovo Futurismo.

Marco Lodola è un artista di fama internazionale che può vantare mostre e collaborazioni in tutto il mondo, dal 1983 espone regolarmente presso prestigiose gallerie nazionali ed internazionali a Vienna, Parigi, Amsterdam, Madrid. Inoltre ha collaborato con una serie di brand mondiali come Coca Cola, Swatch, Ducati, Valentino ma anche con musicisti e teatri per creare opere d’arte, istallazioni e scenografie.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447