Marta Czok – Senza titolo

Marta Czok – Senza titolo

Czok Marta

Il dipinto può essere definito una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 80x80

  • Certificato: Artista
  • Codice prodotto: SBAR001

Visualizzazioni 263

DESCRIZIONE

Il dipinto può essere definito una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche i soggetti della vita di tutti i giorni furono considerati della stessa importanza di quelli storici o religiosi. La scena di genere di Marta Czok presenta sempre un carattere ironico, grottesco, probabilmente con qualche connessione allegorica e satirica. Il linguaggio usato ha delle forti connessioni con la corrente artistica della Nuova Oggettività tedesca. Vi è lo stesso modo semplificato e infantile di interpretare un realismo basato su un marcato plasticismo. Tuttavia Marta Czok prende le distanze dal carattere cinico di pittori come George Grosz o Otto Dix nello sferzare la propria società con una lucida ironia, piuttosto la sua è una descrizione gioviale e disincantata di carattere popolare.

Le affinità della maniera pittorica di Marta Czok con la Nuova Oggetività tedesca si possono rilevare soprattutto dal punto di vista formale. Infatti anche essa propende, come i maestri tedeschi, per un’esaltazione del plasticismo dei soggetti, di cui gonfia le membra con una forma tornita. Le sue deformazioni sono caricaturali, dettate da un gusto, però, che sembra la rivisitazione, in chiave contemporanea, delle festose scene popolari di Pieter Bruegel. Quella giovialità tipicamente fiamminga viene ricontestualizzata da Marta Czok in un realismo magico, dove forte è il senso della costruzione geometrica delle figure, fatte di moduli regolari, di sfere e cilindri. Le composizioni si distinguono per la compressione delle figure in uno spazio complesso, che ci restituisce una grande varietà di particolari, dettagli curiosi e gesti che rendono le opere di Marta Czok sempre estremamente stimolanti per lo spettatore. Prevale il gusto per una narrazione disincantata in un’atmosfera che unisce la realtà alla magia, anche grazie alla stesura compatta del colore e ad una tavolozza che si attesta sempre su tonalità pastello.

Inglese di origini polacche, Marta Czok è nata a Beirut (Libano) nel 1947. L’anno successivo si è trasferita con la famiglia a Londra dove ha terminato gli studi accademici alla St Martin’s School of Art, partecipando ripetutamente alla Royal Academy Summer Exhibition. Negli ultimi 35 anni ha esibito le sue opere in Europa e America. Tra le sue mostre pubbliche più recenti meritano una particolare segnalazione la mostra Mother Rome presso il Museo Carlo Bilotti di Roma nel 2016; la mostra antologica presso il Castello di Calatabiano, organizzata dal Museo MACS di Catania; Icons&Idols, mostra multimediale del 2013 presso il MACRO Testaccio di Roma – La Pelanda; la mostra personale presso l’Istituto di Cultura Italiano di Varsavia che si e’ tenuta ad aprile e maggio del 2017. Marta Czok ha inoltre lavorato a mostre itineranti quali la personale dedicata ai bambini nella guerra e nell’olocausto tenutasi a Palazzo Ferrajoli (Roma), al Museo Civico di Albano e a Palazzo Antico Ghetto (Padova) e la mostra About Us, sul tema dell’umanità, a Palazzo dei Papi (Viterbo), Palazzo Zuckermann (Padova) e Palazzo Zenobio (Venezia). Marta Czok vive e lavora a Castel Gandolfo.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447