Mimmo Rotella – Due Multipli

Mimmo Rotella – Due Multipli

Rotella Mimmo

Le due opere sono state create con la tecnica del décollage, utilizzata da vari artisti fin dagli anni ’50 del ‘900, che prevede la sovrapposizione su diversi strati di manifesti o locandine, i quali poi vengono progressivamente strappati. Tale tecnica va sicuramente ricondotta, innanzitutto, alle poetiche dell’oggetto, poiché prevede l’uso di scarti della società dei […]

  • Tecnica: Serigrafia e decollage a colori
  • Dimensione: 65x87

  • Certificato:
  • Tiratura: E/Z M/Z
  • Codice prodotto: lcal004

Visualizzazioni 615

DESCRIZIONE

Le due opere sono state create con la tecnica del décollage, utilizzata da vari artisti fin dagli anni ’50 del ‘900, che prevede la sovrapposizione su diversi strati di manifesti o locandine, i quali poi vengono progressivamente strappati. Tale tecnica va sicuramente ricondotta, innanzitutto, alle poetiche dell’oggetto, poiché prevede l’uso di scarti della società dei consumi, ma anche all’interesse per i mezzi di comunicazione di massa tipico della Pop Art, nonché ad una gestualità artistica, nel momento in cui Rotella interviene direttamente, strappando i manifesti.

Le due opere fanno parte della famosa serie dei décollage realizzati da Mimmo Rotella. L’oggetto, costituito dai manifesti sovrapposti, viene riconfigurato dall’artista attraverso il gesto dello strappo. Tale pratica non fa altro che introdurre in modo diretto, repentino, l’accidentalità del reale sull’opera d’arte, che in questo modo prende un nuovo significato. Gli strappi, che imitano l’azione del tempo sui manifesti o quella delle intemperie, trasferiscono l’opera da una dimensione astratta a quella concreta dell’esistere. Oltre alla popolare serie in cui vengono utilizzate le locandine dei film e l’artista gioca con le icone-pop del cinema, vi sono altri décollage, come le presente opere, in cui Rotella ha sperimentato anche linguaggi diversi. In questa serie possiamo constatare come la poetica dell’oggetto- manifesto rimanga sempre alla base del lavoro di Rotella. Tuttavia, rispetto alla decisa influenza pop delle locandine, in queste opere prevale un’estetica espressionista-astratta. Lo stesso gesto dello strappo diviene più concitato e reiterato, in modo da lasciare poco margine d’interpretazione delle immagini. I décollage, inoltre, sono sottoposti a delle sporcature o altre interventi pittorici di tipo segnico che sono il risultato di una forte gestualità pittorica.

Mimmo Rotella (Catanzaro 1918-Milano 2006) fu un artista molto impegnato nella sperimentazione dei nuovi linguaggi della seconda metà del XX secolo. Dopo alcune sperimentazioni sulla poesia fonetica nel 1954 elaborò i suoi primi décollage. A Parigi partecipò all’esperienza del Noveau Rèalisme ed il suo interesse alle poetiche dei processi meccanici si esplicò anche con la realizzazione della Mec-art, ovvero processi di trascrizione seriale dell’immagine.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447