Natale De Luca – Sobria astrazione

Natale De Luca – Sobria astrazione

De Luca Natale

  • Tecnica: Tempera
  • Dimensione: 22x20
  • Anno: 2010

  • Codice prodotto: LROG014

Visualizzazioni 200

DESCRIZIONE

Nella storia dell’arte spesso si può fare una netta distinzione tra correnti stilistiche figurative o astratte. Quando, però, l’obiettivo di un’artista è quello di rappresentare un oggetto che abbia riscontro con la realtà fenomenica ma, allo stesso tempo, sia carico di significati reconditi e simbolici, questo confine può diventare labile. Il Simbolismo o l’Espressionismo sono correnti stilistiche emblematiche nell’aver interpretato la realtà in senso concettuale con una resa iconica delle immagini e un’interpretazione simbolica nell’uso del colore. Nella produzione pittorica di Natale De Luca, spesso, astratto e figurativo si mescolano quasi senza sorta di continuità. L’artista inventa originali combinazioni di elementi architettonici e paesaggistici, ma tutto viene trasfigurato in un linguaggio estremamente sperimentale sempre teso alla ricerca di una forte espressività.

Le composizioni elaborate da Natale De Luca prendono spunto da un’operazione citazionista di elementi architettonici e paesaggistici in un’interpretazione estremamente originale. L’elemento figurativo rimane, ma in una ricontestualizzazione totalmente astratta. I diversi oggetti si sovrappongono in uno spazio estremamente complesso, che deve molto all’indagine cubista, costruito su molteplici direttive e punti di vista. All’interno di queste scatole multidimensionali gli oggetti si scompongono e si aprono sul piano, dando vita a composizioni complesse. Oltretutto la resa, dal punto di vista formale, è tendenzialmente astratta, sintetica fino a lambire l’informale.

Natale De Luca, nato a Genova nel 1931. Nel 1965 entra a far parte del “Gruppo Artisti dell’Acquasola” e partecipa a diverse mostre collettive. Nel 1976, sulla scorta dei dibattiti artistici sull’ “arte povera” partecipa, presso la Sala d’Arte “Il Tobbio” a Voltaggio (GE), alla prima mostra di pittura sperimentale organizzata da un gruppo di artisti che si prefigge di utilizzare colori ricavati esclusivamente da terre naturali, con particolare attenzione a quelle del proprio territorio di riferimento, iniziando dal greto del torrente che scorre tra le colline di Voltaggio e le campagne circostanti. Nascono così il Manifesto “Nella natura con la natura” e il gruppo “Pittori delle terre” con i quali De Luca sviluppa un’intensa attività di ricerca che culmina con una mostra al Teatro Falcone di Genova. Dal 1989 è presene a tutte le mostre del Sindacato Nazionale Artisti CGIL di Genova.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447