Ottorino Garosio – Senza titolo

Ottorino Garosio – Senza titolo

Garosio Ottorino

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 40x50

  • Codice prodotto: DARC004

Visualizzazioni 201

DESCRIZIONE

Le tematiche a sfondo sociale nell’arte cominciano a prendere rilievo verso la metà del XIX secolo, in concomitanza con il diffondersi della questione sociale nelle varie società europee. L’opera di pittori come Millet o Daumier, per esempio privilegiava soggetti legati alla vita nei campi, il lavoro in fabbrica o gli scioperi. In Italia tra i primi pittori molto impegnati su temi sociali ricordiamo Pellizza da Volpedo e, in epoca contemporanea, Renato Guttuso. Per quanto riguarda, nello specifico, l’opera di Ottorino Garosio, uno dei temi maggiormente ricorrente nella sua produzione pittorica è legato alla quotidianità di povera gente di sperduti paesini di montagna. Anche se, in realtà, non possiamo parlare a tutti gli effetti di un vero e proprio impegno sociale da parte di Garosio. Infatti anche se l’artista effettua una descrizione molto incisiva della quotidianità di questa gente, le sue opere rimangono più nell’ambito della scena di genere, della celebrazione lirica di una semplicità del vivere dai caratteri schiettamente popolari.

L’elogio della semplicità della vita montanara, densa di valori essenziali e primari si riflette direttamente sullo stile di Ottorino Garosio, il quale è appunto improntato a primarietà ed essenzialità. Il che si traduce in un deciso e robusto espressionismo che porta l’artista a semplificare le forme. La composizione viene costruita per linee essenziali dalla funzione strutturale, evidenziate da uno spesso tratto nero, verticali quelle dei soggetti, orizzontali nel caseggiato sullo sfondo. L’esaltazione della semplicità porta alla ripetizione dei tipi in una ricercata stereotipia, anche a livello fisionomico. I volti sono maschere dai tratti volutamente grossolani e popolari. Il carattere popolare della rappresentazione si riflette anche sulla stesura del colore, la quale è costituita di grosse pennellate dense di colori smorzati, prevalentemente sui toni blu e marrone.

Ottorino Garosio è stato un pittore bresciano, nato nel 1904 e scomparso nel 1980. È stato allievo di Antonio Simeoni presso il quale ha cominciato a sviluppare lo stile espressionista che caratterizzerà la sua produzione. La Valsabbia diviene protagonista delle sue opere, con la vita contadina, i vecchi in tabarro, le donne ai lavatoi, i camini accesi e la neve sulle case. La prima personale di Ottorino Garosio si è svolta a Brescia nel 1934.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440