Petros Papavassiliou – Paesaggio marino

Petros Papavassiliou – Paesaggio marino

Papavassiliou Petros

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 100x70
  • Anno: 1985

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: LDEL004

Visualizzazioni 243

DESCRIZIONE

L’introduzione della quarta dimensione nella pittura, durante l’epoca delle avanguardie storiche, ha determinato una delle più importanti rivoluzioni nella storia dell’arte. E, a ben vedere, la possibilità di rappresentare le eventuali mutazioni dell’oggetto nel tempo e nello spazio, altro non è che una raffigurazione di quel “tutto scorre, tutto è in perpetua trasformazione” di eraclitea memoria. L’opera di Petros Papavassiliou si ancora proprio su questi presupposti, essendo l’artista legato, per nascita, alla cultura greca e, per formazione, alle avanguardie storiche. Si può dire che la peculiarità di Papavassiliou sta proprio in questo imprescindibile sodalizio tra la cultura greca e le avanguardie pittoriche.

Sul piano formale l’interpretazione che Petros Papavassiliou dà dello scorrere del tempo e della trasformazione della materia ha un evidente legame con il surrealismo astratto di Mirò e le concrezioni biologiche di Max Ernst. Ma il biomorfismo di Papavassiliou ha una matrice tutta sua: le tele, dalla gamma cromatica sgargiante e in preda a una sorta di horror vacui, sono letteralmente invase dal vorticoso dinamismo generato dalle mutazioni delle forme rappresentate. Da ogni cellula, batterio o peduncolo può generarsi un cosmo: è il tema aristotelico dell’Entelechia, al quale il pittore ha dedicato anche un importante ciclo di opere.

Petros Papavassiliou (Atene, 1928 – Milano, 2014), artista greco e figura di primo piano dell’arte contemporanea, è il più giovane dei surrealisti astratti insieme a Max Ernst, Victor Brauner, Sebastian Matta, come lui appartenenti alla scuderia del gallerista Alexander Iolas, già scopritore di Salvator Dalì, De Chirico e Magritte. Le sue opere, inconfondibili per vitalità e struttura compositiva, sono state ispirate e realizzate in Grecia, a Milano e sul Lago di Como, dove ha vissuto e operato. Petros rappresenta, attraverso la sua matrice surrealista astratta, un’originale percezione della realtà. L’energia che porta ogni elemento vivente verso una trasformazione, mutazione e dissoluzione precisa e predeterminata è da sempre uno dei temi ricorrenti nella sua pittura. L’esplorazione di corpi e forme, la loro deformazione e trasfigurazione sviluppano, attraverso caratteri cromatici netti, una serie infinita di letture possibili dell’opera d’arte, che diventa essa stessa mai statica, ma elemento vitale in continuo cambiamento.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447