Philips Wouwerman – Senza titolo

Philips Wouwerman – Senza titolo

Wovwerman Philips

Il soggetto del monumento equestre, o dell’uomo a cavallo, ha origini molto antiche. Risale al mondo classico il cui più antico esempio è il “Cavaliere di Rampin” e per l’arte romana ebbe una fondamentale importanza politica. Generalmente si tratta di sculture a tutto tondo, ma non mancano i casi in cui questo soggetto compare su […]

  • Tecnica: Olio su tavola
  • Dimensione: 27x25 (60x56 con cornice)

  • Codice prodotto: ASCO001

Visualizzazioni 140

DESCRIZIONE

Il soggetto del monumento equestre, o dell’uomo a cavallo, ha origini molto antiche. Risale al mondo classico il cui più antico esempio è il “Cavaliere di Rampin” e per l’arte romana ebbe una fondamentale importanza politica. Generalmente si tratta di sculture a tutto tondo, ma non mancano i casi in cui questo soggetto compare su supporti dipinti. Il tema dell’uomo a cavallo ha attraversato tutta la storia dell’arte, non solo occidentale, ed è diventato oggetto di ricerca per artisti contemporanei quali Marino Marini, Arturo Martini o Aligi Sassu. Nella produzione pittorica dell’artista olandese Philips Wouverman sono preponderanti i soggetti legati a temi equestri. Le sue scene, di battaglie o di caccia o di brigantaggio, sono costantemente caratterizzate dalla presenza di uomini a cavallo.

L’opera è stata attribuita a Philips Wouwerman uno dei più importanti rappresentanti del cosiddetto “secolo d’oro” della pittura olandese. L’opera in oggetto rispecchia tutte le caratteristiche di questo ambito artistico, nel senso che vi possiamo riscontrare una forte volontà di realismo, tradizionalmente fiamminga, unita alla qualità pittorica tipicamente seicentesca di quell’area geografica. Il dipinto presenta, infatti, un’eccellente fattura riscontrabile nella maniera in cui è stata raggiunta una resa naturalistica perfetta. La scena è completamente immersa nella natura grazie alle doti tecniche dell’autore. La perfezione si può apprezzare, innanzitutto, nella coerenza atmosferica che unisce tutta la superficie del dipinto. L’aria è tersa e, attraverso dei sottilissimi passaggi di toni, il pittore riesce a misurare lo spazio con l’uso della luce. Il tratto è piuttosto sintetico, utile a dare maggiore freschezza di esecuzione, ma ciò non impedisce al pittore di ottenere una approfondita descrizione della realtà. La qualità dei particolari è straordinaria in una rappresentazione studiata in ogni minimo dettaglio, secondo quel gusto per la rappresentazione della realtà tipicamente fiammingo. Straordinaria è anche la cornice in legno intagliato e dorato in cui l’opera viene conservata.

L’opera è stata attribuita a Philips Wouwerman. Artista nato ad Haarlem nel 1619, Wouwerman è noto soprattutto per la rappresentazione di animali, paesaggi, scene di genere e per i suoi studi sui cavalli. La sua prima formazione avviene presso la bottega del padre, il pittore Paul Joosten Wouwerman, ma potrebbe aver studiato anche da Pieter Cornelisz, Pieter Verbeeck e Frans Hals. A parte un breve soggiorno ad Amburgo verso la fine del 1630, Wouwerman ha sempre vissuto a Haarlem. Nel 1640 Wouwerman entra a far parte della Gilda di San Luca di Haarlem. La sua produzione è molto ricca, tanto che sono a lui attribuiti oltre mille disegni ed immagini, anche se alcune opere probabilmente sono state realizzate dai suoi fratelli, Pieter e Jan e da altri imitatori. I suoi primi lavori sono caratterizzati dalla prevalenza di tonalità marroni e da una tendenza all’uso di angoli spigolosi mentre i dipinti del suo periodo centrale di attività hanno maggior purezza e brillantezza. Le sue opere finali invece sono più grandi e mostrano maggior forza ed ampiezza basandosi su un delicato tono di grigio che sfuma quasi verso l’argento. Muore il 19 maggio del 1668 ad Haarlem.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447