Piera Arezzy – Il varo

Piera Arezzy – Il varo

Arezzy Piera

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 50x70
  • Anno: 1978

  • Certificato: Autenticità
  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Codice prodotto: CRAG001

Visualizzazioni 1132

DESCRIZIONE

Nella storia dell’arte spesso si può fare una netta distinzione tra correnti stilistiche figurative o astratte. Quando, però, l’obiettivo di un’artista è quello di rappresentare un oggetto che abbia riscontro con la realtà fenomenica ma, allo stesso tempo, sia carico di significati reconditi e simbolici, questo confine può diventare labile. Il Simbolismo o l’Espressionismo sono correnti stilistiche emblematiche nell’aver interpretato la realtà in senso concettuale con una resa iconica delle immagini e un’interpretazione simbolica nell’uso del colore.

In questo dipinto lo stile della pittrice Piera Arezzy si palesa come una felice commistione tra astratto e figurativo. Il tutto declinato, però, nella sua personalissima cifra. La parte figurativa, infatti, propende per una sorta di oggettivismo in una realtà caricata, modificata dalla fantasia e dalla creatività. Le prospettive si allungano e le dimensioni dei soggetti si deformano in chiave espressiva. Poi lo spazio in cui interagiscono tali soggetti ci porta definitivamente in un’altra dimensione, onirica e surreale. Il mondo raffigurato da Piera Arezzy abbandona la realtà sensibile per affidarsi ad una percezione più profonda. A tale percezione corrisponde un tipo di rappresentazione espressionista astratta, fatta di zone di colore e forme pure. Il risultato finale è una composizione estremamente viva dal punto di vista cromatico e suggestiva dal punto di vista della composizione.

Piera Arezzy è un’artista che, nel suo complesso linguaggio artistico, è aperta a vari stili e varie influenze. Dall’astratto al figurativo, dal surrealismo all’espressionismo astratto tutto confluisce nel fare artistico di Piera Arezzy al fine di creare una rappresentazione del mondo sensibile basata su una percezione più profonda. Durante la sua carriera pittorica ha ricevuto numerosi riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale: coppe, medaglie d’oro e d’argento, targhe e diplomi di merito. Ha esposto le sue opere in numerose mostre collettive e personali in città come Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli e in Sicilia riscuotendo sempre un grande successo di pubblico e di critica. Un’importante personale si è svolta anche al Castello di Baia realizzata con il patrocinio della pro loco di Bacoli. Molti critici si sono occupati dell’opera di Piera Arezzy e alcuni scritti sono raccolti nel volume della Collana Monografica Internazionale a lei dedicato. Piera Arezzy compare anche nel Dizionario Enciclopedico dei Pittori e Scultori del Novecento.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440