Pietro Cavallero – Clown

Pietro Cavallero – Clown

Cavallero Pietro

Come siamo soliti pensare, la figura del Clown all’interno del contesto circense, è quel personaggio che vuole suscitare risa e ilarità. Quello che ci appare all’interno della tela invece, sebbene accenni ad un lieve sorrido, è un clown in cui la tristezza alberga nei suoi occhi. Come tema pittorico è stato molto apprezzato dal clima dei primi del 900, guardando per esempio Pablo Picasso con la sua serie sul mondo circense. L’autore in questo caso esplorato il personaggio in maniera emotiva e pittoresca. Da un punto di vista stilistico le opere di Pietro Cavallero propongono una rappresentazione chiara ed immediata […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 40x50
  • Anno: 1978

  • Codice prodotto: LTOM001

Visualizzazioni 342

DESCRIZIONE

Come siamo soliti pensare, la figura del Clown all’interno del contesto circense, è quel personaggio che vuole suscitare risa e ilarità. Quello che ci appare all’interno della tela invece, sebbene accenni ad un lieve sorrido, è un clown in cui la tristezza alberga nei suoi occhi. Come tema pittorico è stato molto apprezzato dal clima dei primi del 900, guardando per esempio Pablo Picasso con la sua serie sul mondo circense. L’autore in questo caso esplorato il personaggio in maniera emotiva e pittoresca.

Da un punto di vista stilistico le opere di Pietro Cavallero propongono una rappresentazione chiara ed immediata della figura. La pennellata si fa rapida e immediata, donando una naturalezza al dipinto. La figura si staglia su uno sfondo azzurro, con una superficie spumosa e arieggiata. La figura, dai contorni ben delineati, trova una dimensione di equilibro all’interno della tela, raccogliendo anche una discreta tonalità di lucentezza. I colori sono armoniosi e ben regolati sulla figura. La palette che il pittore sceglie per la rappresentazione vuole creare un contrasto tra lo sfondo e il personaggio, riscontrando anche un contrasto a livello emotivo ed espressionistico.

Pietro Cavallero fu un personaggio controverso. Invischiato alla fine degli anni 60’ in una serie di crimini, quali rapine e sequestri. L’arte, quando fu arrestato e condannato all’ergastolo presso il carcere di Porto Azzurro, divenne il mezzo di riscatto. La sua produzione pittorica, con tendenze naif, riscontra anche un gusto certo gusto che si traduce in una evidente influenza impressionistica nella sua pennellata.

 


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447