POL BURY – Paris, Obélique

POL BURY – Paris, Obélique

Bury Pol

 

  • Tecnica: Serigrafia
  • Dimensione: 70x50

  • Tiratura: 56/150
  • Codice prodotto: DGIU004

Visualizzazioni 164

DESCRIZIONE

L’opera grafica dell’artista belga Pol Bury si caratterizza per una personalissima interpretazione di ambienti metropolitani elegantissimi e surreali, dove la presenza umana è eliminata e viene data assoluta rilevanza al protagonismo delle architetture. Ma l’elemento più rilevante è l’apparizione inattesa e straordinaria della sfera, elemento protagonista della ricerca di Bury e molto ricorrente nella sua opera scultorea. La sfera si pone in relazione con l’architettura metropolitana e la condiziona. La presenza improvvisa e non attesa di un elemento enigmatico come la sfera in una situazione spazio temporale plausibile crea un senso di straniamento che ci permette di definire questo lavoro assimilabile ad un’estetica metafisica.

La serigrafa fa parte di una serie di stampe in cui l’artista Pol Bury mette in relazione le architetture di Parigi con la sfera. Se a livello estetico l’apparizione della sfera in un panorama urbano relega questa opera all’ambito della metafisica, andando più a fondo in un’analisi concettuale la presenza del solido geometrico ha a che vedere con le ricerche che Bury faceva intorno all’arte cinetica. Le sculture di Pol Bury sono sempre alla ricerca di un movimento perpetuo, per questo l’elemento sferico è fondamentale, in quanto generatore di forze e dinamiche inarrestabili. Così è anche per il paesaggio metropolitano, in quanto l’apparizione della sfera innesta, nella rigidità geometrica dell’obelisco, un irradiarsi di forze e di vibrazioni dinamiche continue. Il lavoro grafico effettuato dall’artista è finalizzato proprio alla ricezione ed esaltazione di queste forze e questi movimenti, in un perfetto parallelismo con l’opera scultorea dell’artista belga.

Pol Bury è nato in Belgio nel 1922 ed è scomparso nel 2005. È stato soprattutto uno scultore, ma ha iniziato la sua carriera artistica come pittore nei gruppi Jeune Peintre Belge e COBRA. Nel 1953 abbandona la pittura per la scultura cinetica che lo portò a concepire installazioni che potevano essere mosse dal pubblico o da motori elettrici. Tra le sue opere più famose c’è la fontana-scultura L’Octagon, situata a San Francisco. Ha lavorato anche come autore di sceneggiature teatrali. Dagli anni Sessanta è vissuto prevalentemente a Parigi.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440