Proferio Grossi – Cavalli

Proferio Grossi – Cavalli

Grossi Porferio

  • Tecnica: Serigrafia
  • Dimensione: 27x20

  • Codice prodotto: GCOL005

Visualizzazioni 169

DESCRIZIONE

Le rappresentazioni di animali nell’arte hanno origini antichissime, tanto da comparire anche sulle pitture rupestri di epoca primitiva. Per questioni di culto vari tipi di animali compaiono nelle testimonianze di diverse civiltà di epoca antica. E’ soprattutto nel medioevo, nell’ambito del Gotico Internazionale, che le raffigurazione di animali si diffondono come veri e propri ritratti dal vero, sia all’interno di opere o nei quaderni di disegni e bozzetti. La presenza degli animali come soggetti nell’arte rimarrà costante fino all’epoca contemporanea. In questa serigrafia Proferio Grossi focalizza la sua ricerca sulla figura del cavallo. Animale nobile, simbolo di bellezza ed armonia il cavallo e stato più volte un soggetto protagonista nella storia dell’arte. A partire dal Trecento la sua presenza e sempre stata d’obbligo nelle scene di battaglia o nei monumenti equestri e, per i pittori, è sempre stata una sfida quella di rappresentarlo con precisione anatomica e resa naturalistica.

Lo stile di Proferio Grossi tende sempre all’Iperrealismo. Anche se manca quella fredda lucidità che caratterizza le sue famose nature morte si nota, comunque, una volontà del pittore di riportare sulla tela oggettivamente, i dati sensibili che ha di fronte agli occhi. L’artista inoltre mostra di possedere una buona tecnica nella precisione con cui riproduce i manti dei cavalli e gli effetti della luce incidente su di essi. Nonostante la loro oggettiva evidenza e pur evitando effetti atmosferici troppo accentuati, la tecnica di Proferio Grossi è tale da inserire in modo naturale i soggetti nello spazio, con una continuità e indefinitezza di contorni.

Proferio Grossi è stato un artista nato a Vignale nel 1923 e scomparso a Parma nel 2000. La sua formazione è avvenuta sotto la guida di Atanasio Soldati prendendo la direzione dell’astrattismo geometrico. Nel 1984 aderisce al Movimento Arte Concreta. In seguito Proferio Grossi attuerà una svolta nella propria carriera, dedicandosi anche all’arte figurativa, ovvero ad una pittura di oggetti con grande riscontro di critica e di pubblico. Tutta la parte finale della produzione di Grossi è caratterizzata da questa dialettica tra astratto e figurativo.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447