Renato Guttuso – Lottatori

Renato Guttuso – Lottatori

Guttuso Renato

  • Tecnica: Acquaforte, acquatinta
  • Dimensione: 53 x 46
  • Anno: 1981

  • Certificato: Certificazione Diffusione Grafica Democratica
  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Tiratura: XXVII / XXX
  • Codice prodotto: GBOR002

Visualizzazioni 762

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione della figura umana (soprattutto in movimento) è trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti oltre alle interpretazioni naturalistiche, proprie del Rinascimento e dei vari classicismi, che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata del corpo umano, la figura umana è stata protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel Cubismo, nell’Espressionismo e nel Surrealismo.

L’acquaforte è chiaramente una “prova d’artista” in cui Renato Guttuso ha cercato di affinare la sua tecnica disegnativa. La composizione arriva ad ottenere una massima resa naturalistica anche tramite il semplice mezzo formale della grafica. In questa opera l’interesse dell’artista è focalizzato sul movimento e lo sforzo fisico del gruppo di lottatori impegnati nella mischia. In questo senso è sicuramente presente il ricordo di grandi classici come la Centauromachia o la Battaglia di Cascina di Michelangelo in cui vi è la stessa attenzione alle masse muscolari ed alle contorsioni. Oltre alla straordinaria precisione nel registrare il dato sensibile Guttuso inoltre, ha saputo dare vita al soggetto attraverso il gioco delle ombre, realizzato tramite un preciso tratteggio che sfuma dolcemente i contorni e li rende indefiniti. Rilevante è poi l’elemento realista dell’arte di Guttuso che in questa opera viene fuori proponendo i più svariati atteggiamenti dei personaggi e le loro espressioni caricate.

Renato Guttuso, nato a Bagheria nel 1911 e morto a Roma nel 1987, è stato un pittore molto impegnato nella politica e nel sociale. Il suo impegno artistico nasce dai suoi ideali socialisti e l’indignazione verso l’ingiustizia sociale e gli abusi di potere. Partecipò al gruppo Fronte Nuovo delle Arti elaborando una pittura Realista – Espressionista maturando la sua “arte sociale”. Le più importanti opere espressione dell’arte neorealista di Guttuso furono capolavori come Fucilazione in Campagna o Fuga dall’Etna. Fu anche eletto senatore per due volte, nel 1976 e nel 1979, nelle file del Partito Comunista Italiano.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440